Home Veneziano Miranese Sud Mirano: efficientamento energetico, sistemati 28 edifici comunali

Mirano: efficientamento energetico, sistemati 28 edifici comunali

Manca poco, solo alcuni passaggi amministrativi e Mirano è pronta a fare un significativo passo avanti sulla strada dell’efficientamento energetico e della sostenibilità ambientale.

efficientamento energetico

Lo scenario è quello delineato dal progetto Amica- E, l’iniziativa promossa dalla Città Metropolitana di Venezia per l’efficientamento energetico degli edifici e dell’illuminazione pubblica di molti comuni della provincia.

Il progetto di efficientamento energetico a Mirano

La fase preliminare della sezione del progetto dedicata agli edifici, è in dirittura d’arrivo: è stato infatti individuato il concessionario che si occuperà dei lavori in ciascuno dei 17 comuni (suddivisi in 3 lotti) coinvolti nel progetto: si tratta di Ase Servizi Energetici, parte del Gruppo Hera. Con la società, la Città Metropolitana siglerà a breve il contratto quadro dal quale poi discenderanno i singoli contratti attuativi dedicati a ciascun Comune. A seconda dell’edificio, verranno eseguite diverse tipologie di intervento, come, ad esempio, l’installazione di nuovi impianti fotovoltaici, la coibentazione del tetto, la sostituzione dei serramenti, l’implementazione di un sistema di telecontrollo.

Mirano, che fa parte del lotto 2 del progetto assieme a Santa Maria di Sala, vedrà miglioramenti di questo tipo in ben 28 edifici comunali: oltre al municipio, compaiono in elenco, la sede dei servizi sociali, le scuole Da Vinci, Mazzini, Alfieri, Alighieri, Azzolini, Petrarca, Manzoni, Collodi, Pellico, Wolf Ferrari, Zanetti-Meneghini, Saggiotti, la palestra di via Villafranca, il nido Aquilone, villa Belvedere e il relativo teatro, gli uffici comunali di via Bastia Fuori, la biblioteca con la corte Errera, i magazzini comunali, la palestra di Campocroce, lo stadio di rugby, lo stadio comunale, i campi di allenamento di Mirano, i campi da calcio di Ballò, Campocroce e Scaltenigo.

Queste migliorie costeranno circa 3 milioni e 400.000 euro e verranno finanziate con i soldi risparmiati grazie alla minor spesa per l’acquisto di energia, permessa dal risparmio energetico che si otterrà, pari a circa 4.040.547 kilowatt ora l’anno, ovvero il 70% dei consumi. La componente del progetto, dedicata all’illuminazione pubblica, prevede invece per Mirano l’installazione di 4.600 nuovi punti luce ad alta efficienza. Per questo stralcio del progetto, deve tuttavia ancora concludersi la fase di aggiudicazione.

Filippo De Gasperi

Le più lette