Home Veneziano Miranese Sud Mirano, favole al telefono per i bambini

Mirano, favole al telefono per i bambini

Mirano prosegue nell’intento di fare e diffondere cultura a distanza, per rendere meno pesanti i limiti imposti a questo settore dall’emergenza Covid-19.

Favole

All’interno del progetto “Mirano Cultura Continua”, contenitore on line di proposte culturali, trova posto anche Favole al telefono”, un’iniziativa rivolta ai bambini, che, in questi mesi di epidemia, hanno già dimostrato la loro sensibilità e la voglia di partecipare con i loro arcobaleni e le rondini dedicate agli operatori sanitari.

Maggio è il mese dei libri e quest’anno ricorrono i 100 anni dalla nascita di Gianni Rodari, l’autore della raccolta “Favole al telefono”. Il Comune di Mirano ha pensato ai suoi cittadini più giovani, e alle loro famiglie, per celebrare queste ricorrenze. Come? I piccoli miranesi sono invitati a illustrare le fiabe della raccolta. Dai disegni verranno poi tratte storie animate da condividere con tutti i cittadini, di ogni età.

Per partecipare basta scrivere a piazzaidee@comune.mirano.ve.it. Verrà inviata una favola tratta dal classico rodariano. I partecipanti sceglieranno come raccontarla: disegni, collage, composizioni, costruzioni, foto o giocattoli… Infine, potranno fotografare, scansionare o filmare il tutto e spedirlo, sempre a piazzaidee@comune.mirano.ve.it. La loro creazione darà vita a un video animato con voce narrante, che sarà pubblicato sui canali social del Comune (YouTube, Facebook, Instagram).

Sviluppato dal referato alle Politiche giovanili e ai temi della partecipazione con il contributo delle associazioni giovanili Associazione Skate e Cultura Mirano e Noi Mirano, il progetto si propone come un’iniziativa partecipata, che si rivolge ai più piccoli per portare loro contenuti divertenti, ma anche per coinvolgerli attivamente nella creazione degli stessi.

Mirano, favole al telefono: la prima è online

Qui il video della prima favola: “Il sole e la nuvola”.

Le più lette