Home Padovano Padova Est Noventa Padovana: cantieri alla Santini, si pensa al “piano B”

Noventa Padovana: cantieri alla Santini, si pensa al “piano B”

Lavori rallentati per l’emergenza sanitariaa Noventa Padovana, ma la didattica prosegue on line. La preside: “Grande impegno degli insegnanti e degli alunni”

Noventa Padovana

Lavori all’istituto Santini per l’efficientamento energetico, l’adeguamento antisismico, la ristrutturazione delle aule, la revisione degli impianti elettrici ed idraulici: l’emergenza Covid -19 ha rallentato i cantieri. Con la proroga della chiusura totale delle scuole di ogni ordine e grado si è aperto anche un punto di domanda sull’andamento degli interventi, in particolar modo per la difficoltà degli approvvigionamenti dei materiali. Non è dunque detto, anche nell’ipotesi peggiore di una ripresa soltanto a settembre, che gli alunni delle sei classi traslocate ad inizio anno all’asilo in via Roma per permettere i lavori possano rientrare.

Noventa Padovana, pulizia a fondo della Santini

Per questo il Comune sta studiando un “piano B” per essere pronto a seconda dello sviluppo della situazione. Nel frattempo però l’Istituto comprensivo Santini, con il contributo del Comune, ha provveduto ad una pulizia straordinaria a fondo di tutti i locali: della elementare Anna Frank, delle medie Santini, dell’asilo “Il Giardino”. “Abbiamo sospeso già da fine febbraio il pagamento della rata per il trasporto scolastico – spiega l’assessore alle Politiche Scolastiche, Sofia Tisato. Per il nido comunale siamo intenzionati a dare un aiuto per non pesare sulle famiglie, mentre siamo nell’ottica di anticipare la nostra quota di sostegno annuale anche alle due scuole paritarie, l’asilo Sacro Cuore in via Roma e il San Pio x a Noventana”.

La didattica sta comunque procedendo on line:”La preside e gli insegnanti stanno lavorando bene – conclude l’assessore Tisato – abbiamo solo qualche preoccupazione per quei ragazzi che potrebbero restare indietro per problemi di connessione o di scarsa dotazione tecnologica, ma ci viene incontro lo stanziamento del Ministero per l’acquisto di nuovi strumenti”. La preside dell’istituto comprensivo Santini, Daniela Bellabarba, racconta il grande impegno di tutti gli insegnanti che si danno da fare “giorno e notte” per mantenere viva la relazione: “Per le medie in particolare non ci sono problemi, tanti partecipano via smartphone – spiega la preside – più difficile è invece per i più piccoli, che sono meno autonomi, ma stiamo attivando il registro elettronico anche per la scuola dell’infanzia. C’è molta solidarietà, i genitori sono costantemente informati, ci stiamo già tarando in vista di un blocco più prolungato e per questo motivo stiamo approntando un calendario delle attività per creare una routine tra i docenti e i ragazzi”.

Elena Callegaro

Le più lette