Home Padovano Bassa Padovana Operativa l’unità di Oncologia del “Madre Teresa” di Schiavonia

Operativa l’unità di Oncologia del “Madre Teresa” di Schiavonia

E’ ormai ritornata pienamente operativa l’unità di Oncologia del “Madre Teresa” di Schiavonia.

Ospedale Schiavonia

Il reparto diretto dalla dottoressa Rita Chiari ha ripreso infatti la sua attività nell’ospedale monselicense dopo il trasferimento a Piove di Sacco per l’emergenza Covid-19. Il trasferimento provvisorio dei servizi oncologici ha permesso così di seguire i pazienti in carico con lo stesso personale e gli stessi percorsi terapeutici, nel rispetto scrupoloso delle procedure di sicurezza. A Piove, infatti, in integrazione e sinergia con il personale locale era comunque stata garantita l’assistenza oncologica agli utenti sia della Saccisica che della Bassa padovana.

Le parole di Usl 6 su l’unità di Oncologia del “Madre Teresa” di Schiavonia

«Grazie al lavoro del personale sanitario altamente qualificato e professionale l’attività clinica non si è mai interrotta o ridotta, e da lunedì l’unità di Oncologia è tornata “a casa” riprendendo il suo posto all’ospedale di Schiavonia», confermano dall’Usl 6. La riattivazione del reparto al “Madre Teresa” segna il progressivo e graduale ritorno alla normalità dei servizi oncologici, che hanno retto alle settimane più dure dell’emergenza coronavirus grazie a uno straordinario lavoro di squadra.

Spiega la dottoressa Chiari: «I nostri pazienti vivono con la consapevolezza di avere un cancro quindi più di ogni altro ci insegnano il senso di questa “fase 2”: basta metafore belliche, dobbiamo imparare a convivere con il virus, ancora presente, ma ciononostante dobbiamo anche riprenderci la salute e la vita di prima. Avanti tutta!».

Nicola Cesaro

Le più lette