Home Veneto Attualità Nuova ordinanza di Zaia: in Veneto via a centri estivi, parchi gioco...

Nuova ordinanza di Zaia: in Veneto via a centri estivi, parchi gioco e giostre

La Fase 2 in Veneto è sempre più completa: con una nuova ordinanza il presidente Zaia autorizza giostre, parchi, aree gioco e centri estivi

Il testo dell’Ordinanza recita:

Dal 25 maggio 2020 è ammesso lo svolgimento delle seguenti attività:

– aree giochi per bambini in spazi pubblici e aperti al pubblico compresi gli esercizi commerciali e strutture ricettive; per gli spazi di proprietà pubblica, possono essere fissate dalle amministrazioni comunali date di avvio dell’utilizzo successive al 25 maggio 2020 in relazione alle necessità di attuazione delle linee guida;

– circoli culturali e ricreativi (luoghi di ritrovo di associazioni culturali, centri sociali, circoli ricreativi, club, centri di aggregazione sociale, università del tempo libero e della terz.   a età – per le attività di somministrazione di alimenti e bevande, attività motorie e sportive, formative, conferenze, dibattiti e spettacoli si rimanda alle schede tematiche pertinenti e alla relativa disciplina);

– parchi tematici e di divertimento (giostre, spettacoli viaggianti, acquatici, avventura, zoologici e altri contesti di intrattenimento con ruolo interattivo dell’utente con attrezzature e spazi).

Centri estivi: in Veneto si parte il 1° giugno

Dal 1° giugno 2020 è ammessa la ripresa dei servizi per l’infanzia e adolescenza 0-17 anni (attività organizzate da soggetti pubblici e privati per la socialità e il gioco a carattere diurno per bambini e adolescenti). “Con successiva ordinanza saranno disciplinate le date di decorrenza e le linee guida da rispettare ai fini della ripresa delle attività di cinema e spettacoli con pubblico dal vivo, attività dei centri termali e centri benessere, discoteche, sagre e fiere”