Home Padovano Piove di Sacco: pronti a ripartire con la testa e col cuore

Piove di Sacco: pronti a ripartire con la testa e col cuore

L’associazione si attiva per impegnare la città alla rinascita economica del territorio di Piove di Sacco. Anche artisti locali coinvolti nel progetto

Piove di Sacco

Pronti a ripartire con la testa e con il cuore. E’ questo il motto scelto da “Piove Amica”, l’associazione che riunisce i commercianti cittadini.

“Questa iniziativa – spiegano i portavoce dell’associazione – intende coinvolgere cittadinanza, autorità locali e organizzazioni impegnate nel territorio in questo difficile frangente. Lo scopo è unire e convogliare tutte le energie positive possibili verso l’obiettivo comune di un’immediata rinascita dell’attività economica, già duramente colpita da mesi di forzato stop, e di sostenere le realtà più danneggiate. Con il “cuore” si intende rianimare e sostenere la vita commerciale e sociale del nostro centro storico, raccogliendo anche contributi per le famiglie più colpite dalla crisi. Con la “testa” i commercianti sono pronti ad adeguare le attività alle nuove norme legislative di sicurezza, assicurando ai clienti i massimi standard di igienizzazione di locali, personale e prodotti”. Una maniera per rilanciare subito lo shopping, con il sorriso anche se dietro una mascherina, in un grande polo del commercio che conta, tra centro e frazioni, più di 170 negozi di tutte le categorie.

Piove di sacco, come è partita l’iniziativa

“Abbiamo iniziato – continua Piove Amica – con l’affissione in città da parte dei commercianti di locandine che testimoniano la volontà di ripartire. Continueremo con una sottoscrizione a favore di realtà del territorio impegnate e particolarmente colpite dall’emergenza del Coronavirus. Tutta l’iniziativa è anche accompagnata da un video artistico, dai forti contenuti emotivi, girato con il contributo di artisti e professionisti piovesi che hanno volontariamente aderito a questa iniziativa per aiutare il rilancio dell’attività commerciale locali e il sostegno alle famiglie più colpite dalla crisi”.

Alessandro Cesarato

Le più lette