Home Padovano Sant'Angelo di Piove: una cerimonia per dire grazie a chi è in...

Sant’Angelo di Piove: una cerimonia per dire grazie a chi è in prima linea

Tenere alta l’attenzione e accesa la speranza. È quanto si stanno impegnando a fare le amministrazioni comunali di tutta Italia e non solo, che si scoprono disarmate di fronte all’emergenza sanitaria in corso.

Sant’Angelo di Piove

Tra divieti e limitazioni si cerca di trovare spazio anche ai messaggi di solidarietà e di dare nuovo senso al concetto di unità. In questo senso va letto l’appello del sindaco Mariano Salmaso che ha invitato tutti i piccoli santangiolesi a disegnare e ad appendere fuori casa un disegno, colorato e creativo, per mandare a tutti un messaggio positivo.

Sant’Angelo di Piove aderisce all’iniziativa

Sant’Angelo, come altri Comuni da nord a sud dello stivale, ha aderito all’iniziativa promossa dal Presidente della Provincia di Bergamo e sostenuta dall’associazione nazionale comuni d’Italia (Anci) per ricordare le vittime di questa drammatica epidemia e in segno di solidarietà con le aree del nostro Paese, con gli operatori sanitari e tutte le altre persone impegnate per questa emergenza.

Lo scorso 31 marzo, alle 12 al rintocco delle campane, di fronte le porte del municipio, è stato osservato un minuto di silenzio. Le bandiere sono state esposte a mezz’asta in segno di lutto per tutte le vittime causate dal Covid-19 e in segno di solidarietà con le comunità che stanno pagando un prezzo altissimo in termini di vite umane a causa di questa pandemia. Il sindaco Mariano Salmaso ha espresso un sentito ringraziamento a quanti, in qualsiasi modo, si sono impegnati in prima linea nella gestione dell’emergenza.

M.M.

Le più lette