Home Padovano Un milione di danni per le fattorie didattiche di Polverara

Un milione di danni per le fattorie didattiche di Polverara

Stimati danni per quasi un milione di euro per le fattorie didattiche della provincia. L’onda lunga dell’epidemia da Covid-19 si riflette anche sulla quarantina di realtà padovane che di fatto hanno dovuto interrompere le loro attività.

Fattorie didattiche

“A causa del Coronavirus – racconta l’imprenditore agricolo Luca Trivellato, titolare della locale La Masseria nonché vicepresidente di Cia Padova – abbiamo già perso diciotto visite d’istruzione, che si sarebbero dovute tenere a primavera nella fattoria didattica che gestisco, da parte di alunni delle scuole materne e primarie della provincia”.

Fattorie didattiche in crisi anche a Polverara

La storia è paradigmatica. “Oltre 800 bambini – continua Trivellato – non potranno venire a fare esperienza di biodiversità e laboratori legati al mondo dell’agricoltura. Sto ancora quantificando i danni, di sicuro siamo nell’ordine di migliaia di euro”.

In tutta la provincia ci sono 41 fattorie didattiche formalmente riconosciute dalla Regione (243, complessivamente, in Veneto), per un mancato introito di almeno 800mila euro nel solo trimestre che va da marzo a giugno. “Durante il periodo estivo – prosegue non senza preoccupazione – organizziamo dei centri estivi. Qualora dovesse saltare anche questi andremmo in contro ad una desertificazione del settore”. Trivellato ha anche un allevamento di galline razza Polverara. “Lavoriamo molto con l’estero e le entrate derivanti dalle visite guidate sono dirottate per coprire le spese per il mangime e le uscite correnti. Chiaro che se si chiudono i rubinetti diventa sempre più difficile portare avanti l’impresa”.

Il vicepresidente Cia, facendosi portavoce dei suoi colleghi, chiede alla Regione aiuti concreti. “Rappresentiamo un comparto di nicchia – conclude – ma svolgiamo comunque una funzione fondamentale nella società. Rispettiamo le diverse direttive quanto a controlli e certificazioni, ora le autorità competenti sono chiamate a darci una mano, ne va della nostra sopravvivenza. Non avere un orizzonte, una prospettiva, da qui ai prossimi mesi è devastante, pure in termini psicologici”. Per non perdere il contatto con i più piccoli, Trivellato ha attivato dei video-tutorial per realizzare lavoretti con fiori, foglie e elementi naturali vari.

(a.c.)

Le più lette