Home Padovano Conselvano A Bagnoli centri estivi pronti per accogliere i bambini da 3 a...

A Bagnoli centri estivi pronti per accogliere i bambini da 3 a 6 anni

La scuola dell’infanzia “SS Angeli Custodi” di Bagnoli organizza i centri estivi per i più piccoli

A Bagnoli partono i centri estivi

La laboriosità delle insegnanti della scuola dell’Infanzia Santi Angeli Custodi di Bagnoli ha dato i suoi frutti anche in questo periodo così complicato e dal 15 giugno sono partiti i centri estivi per i bambini da 3 a 6 anni. Per ora le insegnanti, Katia, Francesca e Michela stanno accogliendo ben 10 bimbi suddivisi in due sezioni, come previsto dalle normative del Comitato tecnico scientifico. La lista delle richieste per bambini non iscritti alla scuola è molto lunga e le insegnanti stanno cercando di capire la fattibilità per l’apertura di una nuova sezione. E’ quanto mai probabile l’attivazione del centro estivo anche per bambini di prima e seconda elementare che saranno seguiti da alcune operatrici. Le attività sono previste dalle ore 8 alle ore 14 con pranzo compreso, grazie al servizio di mensa interna. Per ogni settimana è prevista la programmazione di attività e laboratori che coinvolgeranno i bambini in modo attivo e produttivo.

Centro estivo a Bagnoli nel rispetto delle Linee guida Ministeriali e della Regione

Per il rispetto del protocollo sanitario il centro sarà organizzato tenendo conto delle Linee Guida emanate dal Ministero e dalla Regione Veneto: guanti e visiere per le insegnanti, mascherine e gel igienizzante, Scuola dell’Infanzia Insegnanti mobilitati Pronti per accogliere i bambini da 3 a 6 anni nonché camici monouso e igienizzazioni continue dei vari ambienti. “Dopo un periodo così lungo senza i nostri bambini- spiega l’insegnante responsabile Katia Baretta- abbiamo bisogno di riprendere il contatto diretto con loro. La Dad ci ha permesso solo di vederli dietro uno schermo. Ora avremo modo di vivere con loro le emozioni e le gioie di questo ritorno tra la natura”.

Il comune fornirà gazebi per pranzare all’esterno

Per sfruttare al massimo le potenzialità del giardino esterno, il comune fornirà alla scuola alcuni gazebi che permetteranno di pranzare all’esterno o di organizzare altre attività senza ricorrere alle aule. Le famiglie dovranno sottoscrivere un Patto di Corresponsabilità per impegnarsi a rispettare tutte le indicazioni precisate dal comitato tecnico scientifico in merito alla normativa sul Covid 19. Inoltre le stesse famiglie avranno la possibilità di richiedere il bonus baby sitter a sostegno delle spese del servizio. I centri estivi continueranno fino al 31 luglio prossimo.

Cristina Lazzarin

Le più lette