Home Rodigino Delta Ariano nel Polesine: “Continueremo a prestare attenzione al territorio”

Ariano nel Polesine: “Continueremo a prestare attenzione al territorio”

Intervista al primo cittadino di Ariano nel Polesine Luisa Beltrame dopo il primo anno di amministrazione

Luisa Beltrame

Il primo anno di amministrazione di Luisa Beltrame, sindaco di Ariano Polesine, è un punto di avvio per il secondo anno di mandato.

Sindaco, quali sono le opere avviate in questo primo suo mandato?

“Sono in corso i lavori di ristrutturazione dell’immobile adiacente alla sede municipale che diventerà sede della polizia municipale al piano terra, mentre ai piani superiori consentirà una migliore organizzazione degli spazi già esistenti dell’ufficio tecnico. Da poco abbiamo perfezionato gli atti necessari all’acquisizione dell’immobile della signora Annalisa Mantovani generosamente donato al Comune dagli eredi, che sarà impiegato nel prossimi mesi in servizi di utilità sociale”.

Quali i progetti in corso d’opera?

“A San Basilio abbiamo avviato importanti progetti di valorizzazione archeologica, nati dalle sinergie di vari enti, tra il Comune, il Parco del Delta del Po insieme al Ministero per i beni e le attività culturali (Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza e Polo Museale del Veneto), le Università di Venezia e Padova con il sostegno prezioso della Fondazione Cassa di Risparmio e nell’ambito del progetto Comunitario Interreg Value Italia- Croazia”.

Per quanto riguarda il sociale?

“Nel settore sociale è stata avviata una collaborazione con le associazioni che ci condurrà alla costituzione della consulta delle associazioni per una sinergia sempre più attiva, propositiva e coordinata verso le tante iniziative svolte dal volontariato”.

Novità in corso per il secondo anno di mandato?

“Nel prossimo consiglio comunale sarà approvato il regolamento che istituirà la consulta comunale del turismo”.

Per il settore ambiente?

“Abbiamo approvato nell’ultimo consiglio comunale l’istituzione, in sinergia con Ecoambiente, degli ispettori ambientali, una figura che mira a ridurre l’abbandono dei rifiuti, da parte di incivili che incuranti dei divieti, del buonsenso e degli strumenti per un corretto smaltimento dei rifiuti messi a disposizione dall’amministrazione, continua ad abbandonare i rifiuti, con danno e ripercussioni anche economiche su tutti i cittadini”.

Il termini di sicurezza?

“Abbiamo approvato il regolamento per la gestione della videosorveglianza. Rinnovata la collaborazione con il Comune di Porto Tolle per consentire la presenza del corpo dei vigili anche due pomeriggi la settimana. Ciò nell’ottica di garantire una maggior vigilanza e attenzione anche al decoro urbano, percorso che ci vedrà impegnanti nei prossimi mesi con ulteriori azioni”.

Per il futuro?

“L’impegno che ci siamo assunti ci vede ora rivolti nella programmazione delle azioni da porre in essere per quest’anno e per quelli a venire, operando sempre nell’ottica dell’ascolto e dell’attenzione verso i cittadini e verso il territorio”.

Guendalina Ferro

Le più lette