Home Veneziano Cavarzere Cavarzere: “Approvazione bilancio triennale scelta vincente”

Cavarzere: “Approvazione bilancio triennale scelta vincente”

Approvato, in piena emergenza sanitaria, il bilancio preventivo del triennio 2020 – 2022

Comune di Cavarzere

“La scelta di portare avanti comunque una programmazione ordinaria della contabilità dell’ente è stata accolta con scetticismo dalla minoranza, ma si è dimostrata azzeccata – fa sapere l’assessore al Bilancio Andrea Orlandin – perché ha permesso di gestire meglio la crisi, con la corretta gestione delle risorse stanziate per i buoni spesa dal decreto“Cura Italia”, con la sostituzione di personale indispensabile per l’erogazione dei servizi al cittadino che non può prescindere dall’approvazione del bilancio, con la programmazione di una vasta serie di opere sul territorio, circa 900mila euro di lavori di manutenzioni stradali finanziati da mutuo con l’aggiunta dei lavori sul cimitero di Rottanova per altri 180mila euro finanziati da contributi e da bilancio, che daranno una veste nuova al territorio”.

“Naturalmente anche l’amministrazione di Cavarzere e tutto il suo tessuto economico si è trovata investita da una crisi sanitaria ed economica senza precedenti – continua l’assessore -. Credo che vada riconosciuta al sindaco e a questa amministrazione la capacità di non aver perso, anche nei momenti più confusi, la lucidità e il sangue freddo,evitando pericolose e inutili “fughe in avanti”, con provvedimenti che sarebbero stati poi smentiti dai successivi decreti governativi. Infatti quando ancora con i provvedimenti confluiti nel DL “Cura Italia” lo Stato non aveva dettato disposizioni specifiche per i tributi locali (sospensioni, rinvii) né attribuito la possibilità ai sindaci di intervenire in maniera sostanziale nell’eventuale individuazione di categoria di utenti da agevolare per il pagamento degli stessi, l’amministrazione di Cavarzere aveva comunque deciso di dare un segnale di vicinanza ai propri cittadini (l’unico realmente possibile in quel momento), predisponendo un provvedimento organico di rinvio delle scadenze dei principali tributi, Tari, Cosap e Imposta sulla Pubblicità”. Il successivo Decreto Rilancio ha poi definito la possibilità di esentare la Cosap per gli aumenti dei plateatici, subito applicata a Cavarzere, e ha esentato i commercianti dalla stessa fino ad ottobre.

Cavarzerzere, la rinegoziazione die mutui

“In più ha aperto per gli enti locali la possibilità di accedere a nuove risorse derivanti dall’operazione di rinegoziazione mutui, che per Cavarzere significano cifre intorno ai 720.000 euro per il 2020, e ad altri fondi compensativi per le minori entrate a seguito dell’emergenza sanitaria. Naturalmente anche questa possibilità è stata subito colta al volo dall’amministrazione comunale – sottolinea Orlandin -. Oltre a ciò vi sono infine 180mila euro di risorse disponibile derivanti dall’avanzo di amministrazione del bilancio consuntivo 2019, che sarà approvato nel primo consiglio comunale utile, avendo già superato l’esame della competente commissione consiliare”.

Giorgia Gay

Le più lette