Home Veneziano Cavarzere Cavarzere, Boscochiaro: la scuola è “salva”

Cavarzere, Boscochiaro: la scuola è “salva”

Il sindaco di Cavarzere: “Avevamo fatto presente che altre scuole del territorio erano rimaste aperte nonostante avessero numeri più bassi del nostro”

Salva la scuola a Cavarzere

“Siamo molto soddisfatti!” questo il commento del sindaco di Cavarzere sull’apertura della scuola di Boscochiaro. “La decisione sull’apertura della scuola non spettava all’amministrazione comunale, poiché non siamo noi ad erogare questo tipo di servizio. I numeri purtroppo sono abbastanza bassi e questo era stato la causa della problematica. – ha commentato il sindaco Henri Tommasi – Il provveditorato agli studi determina i vari criteri per il mantenimento di una scuola, ma un ruolo cruciale è svolto anche dalla Regione che può decidere sull’apertura”. “Noi fin dall’inizio abbiamo infatti fatto pressione alla Regione, nella speranza di un intervento politico volto al mantenimento della struttura. Avevamo fatto presente che altre scuole del territorio erano rimaste aperte nonostante avessero numeri più bassi del nostro2.

La comunicazione tempestiva dell’apertura della scuola a Cavarzere ha provocato critiche

“Quando ho saputo la notizia ho dato comunicazione alla collettività tempestivamente e ho ricevuto delle critiche in merito in quanto mi hanno accusato di averlo fatto prima di una comunicazione ufficiale da parte della scuola. Ci tengo a precisare che questo non è assolutamente vero: la dirigenza aveva già comunicato al collegio docenti la situazione che automaticamente aveva trasmesso la notizia alle famiglie”. “Oltre ad aver fatto richiesta del tempo pieno, che purtroppo non è stato possibile ottenere, avevamo già messo in piedi una proposta per cui le famiglie potessero usufruire anche dei pomeriggi a costo del Comune per mantenere l’attività del plesso scolastico. La bagarre è durata qualche settimana, in cui abbiamo cercato di fare pressione in ambito regionale e alla fine siamo felici che la struttura sia rimasta aperta con un servizio che è più efficiente e rinnovato. – ha concluso – Mi complimento con l’assessorato all’Istruzione, bel lavoro!”.

Erika Masiero

Le più lette