Home Padovano Conselvano Centri estivi in sicurezza a Tribano

Centri estivi in sicurezza a Tribano

La Parrocchia di Tribano apre le porte ai centri estivi, nel rispetto della sicurezza

Centri estivi Tribano

In accordo con il Comune di Tribano, la Parrocchia organizza le attività estive destinate ai bambini/ ragazzi dai 6 ai 14 anni condividendo la progettazione formativa, educativa e ricreativa con l’amministrazione comunale.

Tribano, centri estivi: le parole di amministrazione e parrocchia

Questo progetto nasce da un desiderio preciso e convinto della parrocchia: “Non c’era modo di essere in prima linea diretta nelle settimane di quarantena (anche se in realtà lo abbiamo fatto in molti modi), ma vogliamo farlo adesso impegnandoci nelle attività estive in quello che più ci compete, ovvero l’accoglienza ai bambini e ragazzi di tutte le fasce di età per il sostegno alle famiglie. Rispetteremo tutte le norme vigenti in materia di sicurezza sanitaria che saranno previste, ma non possiamo tirarci indietro dall’offrire al territorio un segno concreto di speranza e di ripartenza. Nel momento in cui ci sono tante incertezze noi diciamo che ci siamo e ci saremo per aiutare concretamente, nel pieno rispetto di tutte le regole” dice il parroco don Andrea Tieto.

Si tratta di un progetto importante cercato e costruito da tempi precedenti al coronavirus, guidato dalla Parrocchia e supportato dal Comune che contribuirà con 6 mila euro e con la presenza di tre animatori dal Servizio Civile Comunale. Con questo progetto il Comune ha riconosciuto l’importanza socio-educativa delle realtà Parrocchiale.

Il Sindaco Massimo Cavazzana sottolinea “E’ per noi una risorsa fondamentale che si integra con un’azione più ampia che ci vede impegnati a condividere spazi ed esperienze dove convergono insieme varie realtà: quella Parrocchiale, quella Comunale e quella delle Associazioni sportive e culturali del territorio. Grazie anche a questa collaborazione, ispirata al criterio della sussidiarietà orizzontalela parrocchia si apre e svolge un ruolo non indifferente in questo periodo particolarmente diffici”.

(c.l.)

Le più lette