Home Veneziano Miranese Nord Noale, festa del Ciao: il saluto delle classi V della scuola primaria

Noale, festa del Ciao: il saluto delle classi V della scuola primaria

Nella mattinata di sabato 20 giugno si è svolta a Noale in Piazzetta Giacomo Dal Maistro la “Festa del Ciao”, organizzata dalla Amministrazione comunale per salutare gli studenti e i genitori delle classi V della scuola primaria, invitati per ciascuna classe ad orario distinto

Festa del Ciao

Gli studenti delle classi V hanno concluso quest’anno il ciclo della scuola primaria e dovevano essere co-protagonisti della “Festa della Repubblica”, ricevendo in occasione del 2 Giugno – come da tradizione – il dono della Costituzione dalle mani del Sindaco. Ecco che – grazie alla festa del Ciao – sono tornati comunque protagonisti il 20 giugno 2020, organizzata proprio per ritrovare studenti e genitori e un saluto in tutta sicurezza. Per l’occasione sono stati collocati a terra n.30 cerchi colorati e distanziati, tanti palloncini colorati ed una simbolica lavagna. Erano presenti per l’Amministrazione comunale il Sindaco Patrizia Andreotti, l’Assessore alla cultura AnnaMaria Tosatto ed il consigliere alle politiche giovanili Tommaso Tiepolo, e sono tornati in servizio per l’occasione i Nonni Vigili dell’Associazione Auser.

Noale, festa del Ciao: le parole del sindaco

“L’ultimo giorno di scuola è un giorno speciale– ricorda il sindaco Patrizia Andreotti – un momento di passaggio, di elaborazione interiore, che ci aiuta ad accettare più facilmente il distacco ed il cambiamento. Un importate rito di passaggio da vivere assieme. Da qui l’organizzazione della festa del ciao per ritrovarci e salutarci prima della meritate vacanze estive e ritrovarci a settembre per inizio della scuola secondaria di primo grado”.

“E’ stato un anno scolastico completamente diverso dagli altri, – dichiara l’assessore alla cultura, AnnaMaria Tosatto – in cui gli studenti hanno dovuto abbandonare improvvisamente le classi a fine febbraio, rinunciare al contatto con compagni e insegnanti, visti da allora solo attraverso i video di pc e cellulari. E’ stato un sacrifico enorme per studenti e famiglie, affrontato con coraggio e diligenza, rispettando le regole. Ecco perché la colonna sonora della Festa del ciao è stata la musica dei “Campioni”, tutta meritata!”

A chiusura della Festa, il sindaco ha consegnato ai ragazzi presenti una copia della Costituzione dopodiché si è cantato insieme “l’Inno di Mameli”, in Sindaco si è posto sull’attenti, mentre i ragazzi e i genitori l’hanno cantato con mano sul cuore, felici e sorridenti, baciati dal sole. I piccoli cittadini crescono e sono pronti per affrontare il ciclo della scuola secondaria di primo grado. Si sta organizzando per i prossimi giorni anche un saluto per gli studenti delle classi terze che chiudono il ciclo della scuola secondaria di primo grado, con un ricordo speciale del Premio Tonino Nassuato, non tenutosi al termine di quest’anno scolastico, ma di cui ricorre comunque il 30^ anniversario.

Le più lette