Home Veneziano Miranese Nord Noale, Via Valsugana e Ongari, al via l’iter per gli interventi

Noale, Via Valsugana e Ongari, al via l’iter per gli interventi

Il bando ha un valore complessivo d’appalto di 7 milioni 872 mila euro. Rientra nel progetto regionale di soppressione dei passaggi a livello

Noale

A Noale sarà realizzato il sottopasso di via Mestrine e la ciclabile del sottopasso di via Valsugana. A maggio è stata pubblicata da Rfi la gara per i lavori di realizzazione del sottopasso sulla linea Mestre – Castelfranco Veneto di via Ongari a Noale, che rientra nel progetto regionale di soppressione dei passaggi a livello su tutto il territorio. Nella gara, oltre al sottopasso di via Ongari, c’è anche l’importo per la realizzazione della pista ciclabile per la messa in sicurezza del sottopasso già esistente di via Valsugana. Il bando scade il 18 giugno 2020 per un valore complessivo dell’appalto di 7 milioni 872 mila euro.

Noale, gli interventi: parla il sindaco

“Il progetto è iniziato già con le precedenti amministrazioni – dichiara la sindaca Patrizia Andreotti. Gli ultimi sei anni li abbiamo impegnati in riunioni, tavoli tecnici, confronti con Rfi e la Regione Veneto, in stretta sinergia con Alessandra Dini, assessora all’urbanistica di Noale, e il dirigente del Comune. Un’opera più che mai indispensabile, che da sempre Noale attende, così come la ciclabile che verrà eseguita a completamento del sottopasso già esistente di via Valsugana per mettere in sicurezza il transito di pedoni e ciclisti. Il sottopasso di via Ongari è un altro obiettivo raggiunto per la nostra città, adesso attendiamo l’assegnazione della gara ed il cantiere”

L’assesora Alessandra Dini si dichiara soddisfatta, la gara è il coronamento di tanti anni di lavoro su un progetto necessario per migliorare la viabilità del centro di Noale. Altro passo importante è stato conseguito durante una video conferenza dedicata al nodo critico di via Mestrina, a cui hanno partecipato il vice presidente della Regione Veneto Gianluca Forcolin. Il progetto preliminare era stato già approvato in ottobre 2019 in conferenza dei servizi, e adesso è il momento di passare al definitivo.

Sin dal primo mandato nel 2014 la posizione di Noale è stata sempre favorevole all’opera – conclude la sindaca. Oggi più che mai, l’opera è necessaria per mettere in sicurezza i residenti e tutti coloro che utilizzano via Mestrina dove, negli anni, abbiamo avuto anche incidenti mortali. Sin dall’apertura del primo stralcio della Sr 515 questa direttrice ha dovuto sopportare un carico di mezzi notevole con aumento del traffico. In alcune ore della giornata, dalla rotonda più a nord già esistente della Sr515, si creano code lunghissime fino all’incrocio dove il semaforo sta creando disagi agli automobilisti e rendendo la vita dei residenti insostenibile”.

Roberta Pasqualetto

Le più lette