Home Padovano Camposampierese Ovest Non abbassiamo la guardia”: il Comune di Villanova dona mascherine ai minori

Non abbassiamo la guardia”: il Comune di Villanova dona mascherine ai minori

Sono stati realizzati quattro modelli di diverse grandezze a seconda delle dimensioni medie dei volti. “Grazie alle aziende che ci hanno sostenuto”

Angela e Martina non si fermano. Le due consigliere delegate del Comune di Villanova hanno avviato, in queste settimane, un’iniziativa che sta già riscuotendo molto successo. “Pronti a donare una mascherina ad ogni cittadino residente, dai 3 ai 18 anni – ha annunciato il consigliere delegato alle Politiche per i Giovani, Angela Bombo –! La fase emergenziale è cessata, ma abbiamo comunque voluto ricordare a bambini e ragazzi che non bisogna assolutamente abbassare la guardia”.

Villanova, non abbassare la guardia contro con il Coronavirus

L’anno scolastico è concluso, a breve inizieranno i centri estivi, le aree gioco verranno riaperte e tutte queste persone riprenderanno a vedersi. È vero che all’aperto non è più necessario portare la mascherina, ma solo se non ci sono tante persone. Nei luoghi chiusi, invece, eccezion fatta per la propria abitazione, ovviamente, bisogna ancora osservare questa prescrizione.

“Sotto i sei anni non è obbligatorio indossarla – precisa il consigliere delegato alla Partecipazione e alla Trasparenza, Martina Marin – ma se ne abbiamo la possibilità, perché non dovremmo proteggere i nostri bambini quando noi genitori non possiamo fare altro che portarli con noi a fare la spesa?”. Sono stati realizzati quattro modelli di diverse grandezze a seconda delle dimensioni medie dei volti. Sono stati fabbricati da Punto Piuma che, comprendendo l’importanza del progetto, ha dimostrato una grande sensibilità proponendo un prezzo di favore. Saranno consegnate a giorni dall’amministrazione comunale.

“La brutta storia del covid-19 racchiude anche pagine davvero belle, contraddistinte da grande solidarietà – concludono le consigliere Bombo e Marin –. Anche questa iniziativa, infatti, non comporterà alcun costo per il Comune: le oltre mille mascherine sono state completamente finanziate dalle aziende Malvestio, Fattore Plast e Kioene. I sacchetti per la distribuzione ci sono stati regalati dalla ferramenta Checchin e il disegno illustrativo ci è stato donato dalla nostra concittadina Chiara Salviato. Rinnoviamo i nostri più sentiti ringraziamenti per la generosità”. (g.b.)

Le più lette