Home Padovano Polverara, al via gli interventi idraulici

Polverara, al via gli interventi idraulici

Un nuovo tassello agli interventi previsti sulla maglia idraulica territoriale

Polverara

In questi giorni sono terminati i lavori nel tratto di fossato di via Sabbioni e via San Fidenzio che garantiranno il normale deflusso delle acque meteoritiche nello scolo Altipiano.

Grazie all’accordo di programma tra Regione, consorzio di bonifica Bacchiglione e Comune, è stato possibile realizzare i lavori straordinari di manutenzione sulla maglia idraulica territoriale per garantire un primo invaso delle acque meteoritiche e il loro deflusso verso il canale di scarico, evitando così allagamenti nelle aree urbane.

Polverara, le parole del sindaco

«Siamo particolarmente soddisfatti» afferma il sindaco Alice Bulgarello «per la conclusione di questo importante intervento che va a risolvere una delle criticità idrauliche nel nostro territorio. Ora spetta ai privati mantenere il buono stato di salute delle fossature. I buoni risultati si ottengono solo se tutti i soggetti del tavolo collaborano attivamente».

In questi mesi si è provveduto alla pulizia e alla rimozione della vegetazione lungo le sponde, allo scavo del fossato per rendere le quote idonee allo scarico nello scolo Altipiano, l’idropulizia e la video ispezione dei tombinamenti esistenti e la realizzazione di nuovi accessi carrai. Un cantiere da 96 mila euro, di cui 50 mila euro finanziati dalla Regione Veneto e il rimanente a carico del Comune.

«La poca, quasi assente, manutenzione della fossatura privata soprattutto negli ultimi anni» ha aggiunto Paolo Ferraresso, presidente del consorzio di bonifica «ha causato non poche criticità dal punto di vista della funzionalità idraulica sia per il territorio rurale, sia per quello urbano dei Comuni stessi. La manutenzione e la pulizia dei fossi privati e della rete idraulica minore è fondamentale per la sicurezza idraulica di tutti. Ancora una volta lancio il mio caloroso appello perché la pulizia e la cura delle fossature minori avvenga in maniera sistematica, solamente facendo rete possiamo garantire la sicurezza di tutti».

Alessandro Cesarato

Le più lette