Home Rodigino Delta Porto Viro, i miti del Delta studiati dai ragazzi

Porto Viro, i miti del Delta studiati dai ragazzi

Importante riconoscimento ottenuto dai ragazzi di Porto Viro  che hanno approfondito i miti legati al Delta del Po

Un momento della premiazione

Le classi prime della scuola secondaria dell’istituto comprensivo di Porto Viro hanno ottenuto un importante riconoscimento, aggiudicandosi un premio di 400 euro nell’ambito del concorso ‘Tutela, Valorizzazione e Promozione del Patrimonio Linguistico e Culturale Veneto – ed. 2019/2020’ promosso da Unpli Veneto con il lavoro ‘Noi, custodi della memoria del nostro territorio’. Il progetto si è basato sullo studio e sulla valorizzazione del patrimonio culturale polesano.

Porto Viro, i miti del Delta: le parole del dirigente scolastico

“Gli alunni hanno affrontato lo studio dei miti legati al Delta del Po, ma anche dei modi di dire e delle tradizioni, intervistando nonni, zii, parenti, che si sono rivelati essere delle importantissime ‘fonti vive’, custodi della memoria” ha spiegato il dirigente scolastico Massimiliano Beltrame.

Questo progetto è stato affrontato grazie all’adozione della pratica didattica innovativa delle classi aperte che, per la prima volta, quest’anno è stata sperimentata all’interno dell’istituto. E la premiazione non poteva che essere ‘virtuale’ tramite webinar su piattaforma GoToMeetingalla presenza video degli enti promotori, dei referenti delle scuole dei progetti vincitori, con i relativi sindaci e presidenti Pro Loco. Molte personalità si sono collegate durante la premiazione: Cristiano Corazzari, assessore all’identità veneta della Regione del veneto; Laura Donà, dell’Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto; Giovanni Follador, presidente Unpli Veneto, Maurizio Tremul, presidente Unione Italiana (Croazia e Slovenia) e Antonino La Spina, presidente nazionale Unpli.

F.P.

Le più lette