Home Veneziano Chioggia Prelievi, visite specialistiche, interventi: si riparte ma con nuove disposizioni da seguire

Prelievi, visite specialistiche, interventi: si riparte ma con nuove disposizioni da seguire

In considerazione della ripresa della frequentazione delle strutture sanitarie il direttore generale dell’Ulss 3 Giuseppe Dal Ben sottolinea che si entra in Ospedale sempre coi dispositivi di protezione individuale e con una motivazione, ovvero una prenotazione, sia per visite che esami e prelievi (anche per misurare l’INR).

ospedale
Una corsia di ospedale

Per quanto riguarda le prenotazioni per la specialistica l’Ulss 3 ha rafforzato le linee telefoniche: 120 a Mestre, 60 per Mirano Dolo e 16 a Chioggia. L’11 maggio a Mestre sono state prese in carico 2808 prenotazioni di call center, a Dolo Mirano 2463 e a Chioggia 476. Gli accessi ai PS si stanno avvicinando ai numeri medi giornalieri del 2019 (696): il 10 maggio 334, l’11 maggio 435.

E’ importante ricordare ai cittadini che si viene in PS se è appropriato: solo emergenze-urgenze. A chi ha manifestato una sintomatologia che può far pensare al Covid 19 è stato effettuato il tampone: 613 tamponi su 2868 accessi, tra il 4 e 11 maggio. Su 613 tamponi eseguiti, ne sono risultati positivi 8. In aumento l’attività del Centro prelievi: ci si avvicina alla media giornaliera dei prelievi eseguiti nel 2019 (1515). L’11 maggio ne sono stati fatti ben 1171 e il 12 maggio 1245. L’80 per cento circa degli utenti li aveva prenotati; c’è ancora gente, soprattutto persone anziane, che non li prenota. Si accetteranno solo le richieste prenotate.

Cresce anche il numero delle prestazioni specialistiche ambulatoriali, dei ricoveri e degli interventi chirurgici. Per quanto riguarda quelli di tipo ambulatoriale è una attività che deve ancora prendere forza nell’Azienda, ma su cui si sta lavorando.

Le più lette