Home Rodigino Rovigo, con la nascita di Liam un raggio di sole per l’ospedale...

Rovigo, con la nascita di Liam un raggio di sole per l’ospedale dopo la bufera

Il neonato, figlio di Lorenzo Ceccolin e Silvia Stella, è nato nel pieno dell’emergenza coronavirus ma tutto è andato bene

I genitori e il piccolo Liam

Una giovane coppia rodigina ha potuto festeggiare la nascita del primo figlio all’ospedale Santa Maria della Misericordia di Rovigo. Lorenzo Ceccolin e Silvia Stella hanno salutato l’arrivo del primo genito Liam. Lungo 50 centimetri per 3,110 chilogrammi, il bambino è stato accolto con grandissima gioia.

“Sono stato fortunato, in quanto fino al giorno prima della nascita di mio figlio, era impossibile assistere al parto della propria compagna – racconta emozionato Lorenzo Ceccolin, da tutti conosciuto nel mondo dello spettacolo locale e non solo, come Paul Cecco -. Il bimbo è nato sabato 18 aprile alle 8.18. Chissà non possano portare fortuna tutti questi 8. Quando mi hanno detto dall’ospedale che avrei potuto assistere al parto assieme a mia moglie, sono stato felicissimo, dato che fino alla sera di venerdì 17 non si poteva proprio entrare, stanti le disposizioni da Covid-19. Mi reputo quindi fortunato. Io e Silvia non siamo ancora sposati, magari ci penseremo più avanti. Quanto al battesimo del bimbo, lo faremo tra settembre e ottobre. Speriamo che ora di quel periodo ci sia stata nel frattempo una riapertura più ampia, per poter festeggiare come si deve il nostro piccolo Liam”.

Rovigo, la nascita di Liam che da speranza

La nascita di Liam è stato un raggio di sole in mezzo a queste giornate un po’ buie. La famiglia Ceccolin ringrazia tutto il personale sanitario: “Sono stati fantistici. Un grazie anche a tutti coloro i quali ci hanno scritto messaggi sui social. Non mi aspettavo di ricevere così tante congratulazioni”. Dunque, ancora una volta, i tanto criticati social, che prima di questa pandemia erano stati accusati di essere una delle cause principali della fine dei rapporti sociali, si stanno invece rivelando in questo momento strumenti a dir poco utili e indispensabili per mantenere in essere e vivi, certi legami. Lorenzo e Silvia sono figli unici e dunque i rispettivi nonni hanno accolto ancora con maggiore felicità l’arrivo di questo nipotino.

Marco Scarazzatti

Le più lette