Home Rodigino Rovigo, Mardimago: “Ci sentiamo abbandonati, passo indietro di 15 anni”

Rovigo, Mardimago: “Ci sentiamo abbandonati, passo indietro di 15 anni”

Torna a farsi sentire la voce del Comitato Civico di Rovigo “Vivi Mardimago”

Mardimago

A distanza di diverso tempo, anche a nome di tutti i residenti, il portavoce Marco Vedovetto e il presidente Giuliano Bernardinello si sono detti senza parole per il fatto di essere stati nuovamente abbandonati dall’amministrazione comunale di Rovigo.

“Nella nostra frazione il silenzio è rotto solo dal passaggio dei camion, e a parte questi, sembra di essere tornati indietro di 15 anni. Il fondo stradale genera brevi terremoti a ogni passaggio dei mezzi pesanti, nel tratto di strada ancora non riparato. Ce l’abbiamo anche con il sindaco Edoardo Gaffeo e la polizia locale, che multa gli esercenti per nulla – afferma Vedovetto -. Manca del tutto uno sprone per le pattuglie nelle frazioni e in particolare a Mardimago e Boara Polesine”. Bernardinello si limita a dire: “Mardimago? Silenzio più assoluto. È una vergogna”.

Rovigo, i problemi della frazione Mardimago

Nonostante le promesse avute nel corsodella campagna elettorale di maggio 2019, la situazione dunque su viale Dei Mille, in particolar modo, è tornata ad essere la stessa di prima. “Vorrei chequalcuno provasse ad immaginare, quando passa un camion da 20 a 40 tonnellate, con una velocità di oltre 50 chilometri orari, quali vibrazioni può generare nelle abitazioni vicine – aggiunge Vedovetto -. Ad esempio la mia casa si trova a 14 metri dalla sede stradale e quando passa un camion è come se ci fosse una scossa di terremoto. Il dislivello con la strada e la velocità dei mezzi genera vibrazione. Esistono studi e addirittura norme tecniche in merito alla determinazione degli effetti del manto stradale disconnesso, sulle conseguenze statiche degli edifici, a riprova del fatto che il fenomeno è reale, diffuso e significativo”.

Marco Scarazzatti

Le più lette