Home Rodigino Rovigo: un Its per la logistica

Rovigo: un Its per la logistica

“Altri importanti processi sono in corso, dall’istituzione della zona logistica semplificata all’imminente apertura di grandi piattaforme logistiche”

Giovani Rovigo

Avviare a Rovigo un percorso ITS di “Tecnico superiore della logistica e dei trasporti”, un settore che a seguito dell’emergenza Covid-19 acquisirà un ruolo sempre più rilevante. È l’obiettivo al quale stanno lavorando l’Associazione degli Industriali, l’Its Marco Polo – di cui Confindustria Venezia è socio fondatore – con il supporto della Provincia di Rovigo e di altri portatori di interessi del territorio. Al centro del tavolo di lavoro la condivisione di una strategia che consenta al Polesine di cogliere le opportunità derivanti dalla prossima apertura degli insediamenti di Amazon e, a quanto sembra, di Ikea. Rovigo, infatti, è l’unica provincia del Veneto priva di un istituto tecnico superiore. Rivolto a 25-30 persone, ha durata biennale e prevede 950 ore di formazione in aula e 1050 di stage in azienda. Il progetto sarà presentato direttamente dall’Its Marco Polo alla Regione Veneto entro il mese di giugno, in risposta ad un bando regionale.

Its Rovigo, parla il presidente di Confindustria Venezia e Rovigo

“Il nostro sistema economico, colpito dall’epidemia del Coronavirus, sta affrontando una profonda fase di trasformazione – commenta il presidente di Confindustria Venezia e Rovigo Vincenzo Marinese –. Altri importanti processi sono in corso, dall’istituzione della zona logistica semplificata all’imminente apertura di grandi piattaforme logistiche. I nostri giovani devono essere preparati per poter cogliere le opportunità di impiego che deriveranno da questo nuovo scenario”.

“Abbiamo voluto fortemente questo tavolo congiunto perché l’idea di avviare un corso di Its sul territorio eper il territorio deve trovare la più ampia condivisione – dichiara Damaso Zanardo, Presidente dell’Its Marco Polo -. L’ITS mette a disposizione un percorso formativo altamente professionalizzante, già sperimentato con successo a Venezia e a Treviso, e validato da percentuali di placement che ad oggi superano il 90%. La nostra scommessa è quella di creare a Rovigo le stesse condizioni che hanno consentito tali risultati occupazionali, attraverso lo sviluppo delle competenze tecniche e digitali realmente richieste dalle aziende e un importante lavoro di matching tra domanda e offerta”. “È estremamente positivo che Rovigo abbia la possibilità di ospitare un Its. Un percorso di studi strategico, in virtù della sua natura professionalizzante e propedeutica all’ingresso nel mondo del lavoro – afferma il presidente della Provincia di Rovigo Ivan Dall’Ara –. Non mancherà dunque il mio sostegno all’iniziativa. La Provincia farà il possibile per coinvolgere il mondo della scuola e i dirigenti scolastici nell’attività didivulgazione e promozione di tale rilevante opportunità”.

Le più lette