Home Padovano Camposampierese Ovest San Giorgio delle Pertiche: via le barriere dagli impianti

San Giorgio delle Pertiche: via le barriere dagli impianti

Progetto per pavimentare gli impianti sportivi “Francato-Ometto” di via Zuanon e creare tribune riservate ai disabili in tutti gli spazi

Impiant sportivi di San Giorgio delle Pertiche

Contributo dalla Fondazione Cariparo per l’inclusione e l’abbattimento delle barriere architettoniche negli impianti sportivi comunali di San Giorgio delle Pertiche.

San Giorgio delle Pertiche, l’amministrazione sull’abbattimento delle barriere architettoniche

“Una gran bella notizia per il nostro Comune – affermano con rande soddisfazione il sindaco Canella e gli assessori a partire da quello allo Sport Caterina Bellotto -. Ci siamo aggiudicati ben 44.600 euro dal bando Work in Sport, promosso lo scorso autunno dalla Fondazione Cariparo per sostenere interventi di miglioramento delle strutture sportive delle province di Padova e Rovigo, con attenzione particolare per le persone con disabilità”.

Gli amministratori si sono messi subito al lavoro per elaborare un progetto di adeguamento e riqualificazione dei percorsi interni degli impianti sportivi “Francato-Ometto” di via Zuanon, oggi in ghiaino, per poterli pavimentare e realizzare delle apposite tribune per ogni singola struttura sportiva riservate ai disabili.

“Nei giorni scorsi – aggiungono -, dopo qualche mese dalla presentazione del progetto, la bella notizia! Siamo risultati primi in graduatoria con l’assegnazione di ben 44.600 euro che ci permetteranno di finanziare quasi la metà del costo delle opere progettate per una sostanziale revisione funzionale degli spazi a favore dell’ inclusività”. Importante il lavoro sinergico tra l’assessore ai Lavori pubblici Stefania Pierazzo, l’assessore allo Sport e alla Disabilità Caterina Bellotto, tutta l’amministrazione, il progettista incaricato e l’Ufficio Tecnico che ha permesso il raggiungimento “a pieni voti” di questo obiettivo. “Questa iniziativa – concludono gli amministratori – permetterà di migliorare gli stili di vita e stimolare comportamenti attivi nei confronti della salute e del benessere delle persone e delle famiglie potenziando l’offerta delle strutture sportive, che rappresentano un importante punto di riferimento per gli appassionati di sport e per l’intera comunità, con un doveroso occhio di riguardo per le persone con disabilità, oggi più che mai al centro della pianificazione strategica dell’amministrazione”.

Il primo cittadino con la giunta e l’intera compagine amministrativa hanno ringraziato ufficialmente la Fondazione Cariparo per la sensibilità ed il prezioso contributo.

C.R.

Le più lette