Home Padovano Camposampierese Ovest A San Giorgio delle Pertiche arriva il distributore di mascherine

A San Giorgio delle Pertiche arriva il distributore di mascherine

Iniziativa apripista a  San Giorgio delle Pertiche: solo due in provincia

san giorgio delle pertiche distributore mascherine
Il distributore di mascherine h24

Il distributore automatico di mascherine, uno dei due distributore automatico installati in provincia (l’altro si trova a Bovolenta) è entrato in funzione a San Giorgio delle Pertiche. L’erogatore esterno, voluto dal Comune e inaugurato dal sindaco Canella, è stato installato nel sottoportico del municipio, a fianco della portadi ingresso. L’iniziativa “Un distributore per ogni Comune” partita da San Giorgio delle Pertiche sta già riscuote successo in tutto il Veneto e non solo. Oltre alle mascherine di varie tipologie (comprese quelle chirurgiche) l’impianto mette a disposizione guanti monouso e fluido igienizzante per le mani. “Mater artium necessitas”: in caso di necessità si riescono a fare cose inaspettate e per contrastare il Coronavirus il nostro Comune non si è fatto trovare impreparato – ha affermato il sindaco Canella con un post sui social -. Dalla forte preoccupazione per i nostri cittadini a fronte della difficoltà di approvvigionamento dei presidi di protezione per difendersi dal virus “infido e invisibile” all’accordo il passo è stato breve”.

Il distributore sarà attivo 24 ore su 24

L’accordo è stato stipulato con l’azienda di Castelfranco Veneto Dal Fiume Caffè srl. Il distributore sarà attivo 24 ore su 24 “tutti i giorni della settimana, grazie ai prezzi calmierati offerti dall’impresa della Marca trevigiana – assicura il primo cittadino -. Le mascherine chirurgiche monouso, prodotto più richiesto in questo momento, per esempio, saranno in vendita al prezzo di 0,50 centesimi l’una. I prezzi sono decisamente economici anche per tutte le altre tipologie di mascherine lavabili e per il fluido igienizzante”. Per le mascherine lavabili il vantaggio è duplice: sia sotto l’aspetto di contenimento della produzione dei rifiuti che del riutilizzo, quindi del contenimento dei costi, perché è possibile l’igienizzazione domestica. Il Comune punta all’uso intelligente dei dispositivi di protezione e prevenzione personale. “La salute dei cittadini – spiega Canella – è la cosa che più mi sta a cuore. Pertanto, abbiamo fatto in modo che il via libera dopo il lockdown di questi mesi non ci trovasse impreparati trovando da subito soluzioni per andare incontro e garantire ai nostri cittadini una ripartenza in sicurezza grazie anche alla disponibilità dei dispositivi necessari”.

(c.r.)

Le più lette