Home Padovano Conselvano Bovolenta: verso le amministrative, Griggio rompe gli indugi

Bovolenta: verso le amministrative, Griggio rompe gli indugi

In vista dell’appuntamento elettorale il consigliere di opposizione apre la fase degli incontri sui temi caldi in paese

Griggio

Mancano poco meno di due mesi alle elezioni amministrative del 20 e 21 settembre e a Bovolenta si scaldano i motori per la campagna elettorale. Scontata la ricandidatura del sindaco uscente Anna Pittarello, che punta al secondo mandato a capo del gruppo che cinque anni fa l’ha portata alla vittoria. Intanto il primo a rompere gli indugi è Matteo Griggio. Dopo tre anni tra i banchi dell’opposizione il 32 enne, laureato in economia e impiegato amministrativo, apre la corsa al voto con un invito originale: “vediamoci per un caffè”.

Le parole di Matteo Griggio

Griggio ha iniziato con incontri ristretti, a carattere familiare, per affrontare i temi più sentiti dai concittadini. “Sollecitato già da tante richieste – spiega il giovane consigliere – ho pensato a semplici momenti di incontro in due, in tre, in famiglia, con un amico, per condividere idee su ciò che serve realizzare per la nostra comunità, quali sono i problemi più importanti o semplicemente quali proposte possono aiutare Bovolenta a ripartire davvero. Sono convinto che solo così riusciremmo ad essere tutti protagonisti del nostro futuro, dando voce alle nostre idee e realizzandole insieme, senza paura e con la consapevolezza che il nostro territorio è la nostra casa e se tutti facciamo la nostra parte può essere solo più bella”.

Per il momento non si fa riferimento esplicito a candidature. “Cerchiamo di dare precedenza alle idee, – aggiunge Griggio – ai programmi e all’ascolto dei cittadini. Stiamo mettendo a punto un progetto costruttivo, che non sarà contro qualcuno, ma concepito per superare storiche divisioni all’interno del paese. Vogliamo mettere in campo le forze migliori di Bovolenta, comune che ha tutte le potenzialità per essere il riferimento del nostro territorio. Dopo questi tre anni di lavoro come consigliere comunale, ho scelto di mettermi in gioco e propormi, sostenuto da una squadra che si sta formando in questi giorni, composta da persone motivate che amano Bovolenta e vogliono renderla protagonista”. Le prossime settimane i rapporti di forza andranno comunque a delinearsi e in paese ci si aspetta una sfida a tre per la poltrona di sindaco. (n.s.)

Le più lette