Home Padovano Padova Nord Cadoneghe: la nuova vita dell’area ex Grosoli dopo trent’anni di abbandono

Cadoneghe: la nuova vita dell’area ex Grosoli dopo trent’anni di abbandono

A Cadoneghe riparte la qualificazione del complesso, sottoscritta l’intesa in municipio con il gruppo Alì

cadoneghe area ex grosoli
Firmato l’accordo tra il Comune di Cadoneghe e Alì per qualificazione area ex Grosoli

Partiranno a inizio del prossimo anno i lavori di riqualificazione dell’area ex Grosoli. Lo storico accordo è stato firmato nei giorni scorsi tra il Comune di Cadoneghe e Alì. L’obiettivo è quello di dare finalmente il via a un progetto per un’area che, che da quasi tre decenni, attende di essere strappata al degrado e all’abbandono. Vi sorgeranno un nuovo parco pubblico, un supermercato, una grande piazza e un complesso residenziale immerso nel verde.

Sindaco e vicesindaco di Cadoneghe presentano l’accordo

L’accordo, approvato dalla giunta, è stato presentato dal sindaco Marco Schiesaro e dal vice presidente Gianni Canella. “Attraverso un’operazione che avrà innumerevoli ricadute positive sull’intero territorio comunale – ha spiegato il sindaco Schiesaro – sono state poste le basi per la rinascita di un’area importante. L’accordo siglato è migliorativo, in senso ambientalista, rispetto alla precedente intesa del 2014: ci saranno più verde e meno cemento. Rimane inalterato il beneficio pubblico, circa 3,3 milioni di euro, a fronte di una riduzione molto importante del costruito: il 36% in meno della superficie lorda di pavimento, che passa da 36.143 a 23.100 metri quadrati. Il privato garantirà inoltre la piantumazione di 500 nuovi alberi in varie zone di Cadoneghe, che si aggiungono ai circa 300 già presenti all’interno del progetto, portando il totale intorno a 800: un incremento del 16% del patrimonio arboreo comunale”.

Una grande piazza per ospitare il mercaro e molte altre opere pubbliche

Oltre al parco, il Comune riceverà una grande piazza di 9 mila metri quadrati, attrezzata per ospitare il mercato settimanale, e moltissime altre opere pubbliche: una pista ciclabile per collegare via Marconi e via Guido Franco, la riqualificazione totale di via Marconi con una nuova rotonda, marciapiedi su entrambi i lati e 20 posti auto al servizio delle attività economiche oggi presenti, l’atteso parcheggio di via Montale di fronte alle Poste. “I soldi del beneficio pubblico, che riceveremo entro ottobre di quest’anno – aggiunge il primo cittadino –, non rimarranno nascosti in qualche piega del bilancio: abbiamo già deciso di impiegarli per finanziare un’altra grande opera molto attesa dai nostri cittadini: l’allargamento di via Augusta. Partiamo con questo grande progetto in un momento drammatico per la nostra comunità e per tutta l’Italia: sappiamo che le ricadute della crisi sanitaria sull’economia saranno pesantissime. Per questo è ancora più importante pensare al futuro e creare opportunità di lavoro per il nostro territorio, perché solo il lavoro produce ricchezza e ci permette di non lasciare indietro nessuno. Avevamo promesso che la rinascita dell’ex Grosoli sarebbe stata una nostra priorità, e oggi manteniamo quella promessa: completeremo molto in fretta l’iter necessario all’avvio dei lavori, perché i cittadini di Cadoneghe hanno già aspettato troppo”.

Nicoletta Masetto

Le più lette