Home Padovano Camposampierese Est Camposampiero, anche il Santuario del Noce tra i Luoghi del cuore

Camposampiero, anche il Santuario del Noce tra i Luoghi del cuore

C’è tempo fino a fine anno per votare. Iniziativa del Fai

Santuario del Noce

C’è anche il Santuario del Noce di Camposampiero tra i luoghi che si potranno votare nel corso della X edizione de “I luoghi del cuore”, censimento nazionale promossodal FAI con Intesa Sanpaolo. Si può votare fino al 15 dicembre 2020 su www.iluoghidelcuore.it. Scrigno di devozione e bellezza, il “Noce” venne fatto erigere da Gregorio Camposampiero nel 1432 sul luogo dove sorgeva l’albero di noce dal quale il Santo predicava alle genti di campagna che accorrevano per ascoltarlo.

La magia senza tempo del Santuario del Noce

L’atmosfera che accoglie il visitatore è di magia e stupore, per la suggestione mistica che vi si respira e per gli splendidi dipinti che ne impreziosiscono l’interno. La chiesa fu affrescata intorno al 1535, quasi certamente da un affermato pittore padovano, Girolamo Tessari detto Dal Santo. Sulle pareti dell’aula dieci scene raccontano i più importanti miracoli di sant’Antonio, di alcuni dei quali sono l’unica testimonianza iconografica.

La raccolta di voti anticipa la possibile partecipazione ad un bando che, con il supporto di Intesa San Paolo, mette a disposizione co-finanziamenti mirati alla realizzazione di progetti per il recupero e la valorizzazione diluoghi che abbiano raggiunto non meno di 2.000 voti. Quest’anno la delegazione di Padova del Fai, sollecitata da Comitati locali, si è concentrata su cinque siti. Oltre al Santuario del Noce ci saranno il Parco della Palude di Onara a Tombolo, il Museo della Navigazione Fluviale di Battaglia Terme, l’Oratorio della Beata Vergine Annunciata nel borgo di Pontemanco, la Certosa di Vigodarzere.

Nicoletta Masetto

Le più lette