Home Veneziano Chioggia Chioggia: baruffe in calle, tecnicamente impossibile farle. Salta l’edizione numero 24

Chioggia: baruffe in calle, tecnicamente impossibile farle. Salta l’edizione numero 24

“Questo è il messaggio che non avrei mai voluto scrivere. La ventiquattresima edizione delle “Baruffe in calle” non potrà aver luogo nel 2020″

Baruffe in calle

“Nessuna volontà politica, nessuna mancanza di risorse, nessuna carenza di pubblico (che aveva prenotato già nel 2019), nessun ostacolo da parte degli attori, danzatori e musicisti. Tutto perfettamente armonico. 115 repliche realizzate dal 1993 con undicimilacinquecento spettatori provenienti da tutta Italia e dall’estero. Niente. Non è tecnicamente possibile farle. Abbiamo tentato in tutti i modi modificando il percorso, cambiando location, girando gli atti ma niente il problema del rischio contatto fisico è troppo presente e quindi le regole attuali, sacrosante per carità, gli attori non possono andare in scena e il pubblico non può stare vicino”.

Baruffe in calle non si farà

“L’essenza delle Baruffe in calle era proprio quella di far sentire gli spettatori attori per una sera e il coinvolgimento emotivo e fisico è indispensabile. Inoltre non sarebbe stato possibile realizzare la festa finale con i prodotti tipici di Chioggia che grande valore aggiunto avevano creato a questo format ormai riconosciuto da tantissimi. Sono triste ma so anche che le misure di contenimento sono importanti anche se abbiamo un po’ tutti l’impressione che il teatro paghi il prezzo più alto al corona virus. Ci vederemo nel 2021 magari con un numero di repliche superiore a 5”. Sono le parole sconsolate del direttore di Arteven Pierluca Donin che preannuncia la notizia sulla sua pagina Facebook ancora prima di ufficializzarla in conferenza stampa: quest’anno salta la 24esima edizione”.

Le più lette