Home Veneziano Chioggia Chioggia, il calendario degli eventi estivi

Chioggia, il calendario degli eventi estivi

Di questi tempi,fare poco è fare tanto. Se poi si scopre che il “poco” in realtà è più che sufficiente, ecco che il pensiero volge da negativo a positivo.

Eventi estate Chioggia

Parlando degli eventi in calendario per la stagione estiva clodiense del 2020, si potrebbe iniziare raccontando delle sagre (quella del Pesce Azzurro e la Sagra del Pesce di Chioggia) che sono state “bandite”. Si potrebbe proseguire appuntando come dopo 25 anni,  Le Baruffe in Calle vengono sospese.  Non si potrebbe non riportare come le feste in spiaggia, che tanti giovani da tutto il Triveneto hanno sempre attirato, quasi certamente verranno cancellate. Si diceva “si potrebbe”, al condizionale. Si perché se invece si sceglie di raccontare quello che in questa “Estate del virus” si farà, gli eventi che sono stati calendarizzati, si scopre che con un po di sana curiosità e voglia di entrare dentro a “mondi” a molti sconosciuti, per certo non ci si annoierà.

Gli appuntamenti dell’estate

E’ stato presentato il giorno 8 Luglio nell’ Aula Consiliare del Comune un programma estivo di tutto rispetto, con date, orari e modalità di accesso agli spettacoli che verranno resi pubblici con locandine, brochure, indicazioni su social network. Per i mesi di Luglio, Agosto e Settembre si spazia dagli spettacoli teatrali (da segnalare “Quel Veneto di Shakespeare” il 17 Luglio e “Fish&Bubbles” il 30 Luglio), al Festival “Musica in Laguna d’arte 2020” (con concerti di musica classica all’ Auditorium San Nicolò e all’aperto, molti ad ingresso libero); fino ad arrivare ai racconti di “Favole sul Ponte” di Vigo per i più piccoli. Confermata a fine Agosto la rassegna cinematografica “Laguna SUD”, dal 27 al 30 Agosto. Confermate anche le giornate speciali dedicate a poesia, musica e teatro dell’ Università Popolare di Chioggia, in Calle Manfredi. Carta bianca per le iniziative culturali della Biblioteca Civica C. Sabbadino.

“Il programma che avevamo definito già a inizio anno con l’Assessore Isabella Penzo era molto ambizioso” – racconta Pierluca Donin , direttore di Arteven – “è già molto essere riusciti a mettere in piedi un calendario. Basti pensare che una sorta di “sblocco” per il nostro settore è avvenuto solo dal 15 Giugno. Lo spettacolo è socialità e assembramenti per “definizione”, ma ora siamo in questa situazione e va gestita. Verranno rispettate tutte le prescrizioni relative al distanziamento sociale sia per il  pubblico, sia per gli artisti (es. passi a due vietati)”.

“In questa Estate così particolare, protagonista non saranno solo gli eventi, ma i luoghi della nostra città” – dichiara con orgoglio l’Assessore Penzo, che in questi mesi, con un occhio alle indicazioni che arrivavano dal Governo, ha fatto un grande lavoro. Curiosità per l’iniziativa già “strutturalmente organizzata”, ma da definire nei contenuti, di percorsi musicali itineranti lungo Canale Vena; con concerti ed esibizioni che faranno in qualche modo “parlare” tutti i ponti della città.

Le più lette