Home Veneziano Riviera del Brenta Dolo: Foro Boario, via alla riqualificazione

Dolo: Foro Boario, via alla riqualificazione

Il progetto, nel dettaglio prevede l’intera pavimentazione dell’area, la liberazione della riva lungo la quale non sarà più possibile parcheggiare

Dolo

Ancora una novità. Il centro di Dolo cambia volto e dopo l’abbattimento degli edifici fatiscenti di via Fondamenta, il rifacimento della Conca, e del Ponte dei Molini adesso è programmata la completa riqualificazione di Foro Boario. La giunta guidata dal sindaco Alberto Polo, ha approvato nelle scorse settimane il progetto preliminare per la riqualificazione dell’area. Ma di cosa si tratta? Il progetto nel dettaglio prevede l’intera pavimentazione dell’area , la liberazione della riva, lungo la quale non sarà più possibile parcheggiare.

Ci sarà poi l’interramento a scomparsa dell’isola ecologica esistente. Sarà creato un percorso ciclopedonale dal Ponte dei Cavalli a via Garibaldi. Tutta l’area verrà illuminata. Ma non solo: ci sarà la creazione di un’area di sosta per autobus turistici e di linea e di un parcheggio per biciclette e poi il collegamento nell’area ex Morassutti del tratto di marciapiedi lungo la via Mazzini e infine la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali lungo la via Mazzini.

Dolo, parcheggio a Foro Boario: parla l’assessore Maschera

“Dolo- spiega l’assessore Maschera in una nota – è ricca di scorci stupendi: l’intervento programmato oggi, pensato per modificare completamente l’aspetto e arricchire le potenzialità attrattive, darà nuova luce a un tratto della Riviera da troppo tempo dimenticato. Dopo l’abbattimento degli edifici fatiscenti di via Fondamenta, il rifacimento della Conca e del Ponte dei Molini stiamo davvero cambiando il volto del “cuore” di Dolo”.

Si sono poste le basi per la giunta per la realizzazione di un’altra opera pubblica essenziale per la riqualificazione totale del centro storico, che avrà il suo compimento, nella zona ovest del territorio comunale, con la liberazione dell’attuale deposito Actv in accordo con Avm e Città Metropolitana.

“Con la liberazione del deposito Actv, le porte Est e Ovest del centro di Dolo si apriranno su una cittadina sempre più ricca di piste ciclabili – spiega l’assessore all’Urbanistica Matteo Bellomo – sempre più appetibile per un turismo sostenibile anche in questo periodo di emergenza per Covid – 19”. Infine interviene anche il sindaco Alberto Polo “Un altro dei punti chiave del nostro programma di mandato pronto a decollare’- conclude Polo – ancora una promessa mantenuta. La programmazione preliminare è il primo tassello: in questo periodo difficile, prima di proseguire con la modifica del bilancio e del piano triennale delle opere pubbliche”.

Alessandro Abbadir

Le più lette