Home Veneziano Riviera del Brenta Mira, “Nuovo distretto sanitario e caserma dei vigili ad Oriago"

Mira, “Nuovo distretto sanitario e caserma dei vigili ad Oriago”

Terminata la ristrutturazione del ponte sul canale Taglio con una terza corsia di immissione sulla Brentana: liberata Mira da un imbuto nel centro del paese, che generava incolonnamenti

Distreto sanitario MIra

Dopo tre anni di mandato il sindaco di Mira Marco Dori traccia un bilancio della sua attività amministrativa. Per il primo cittadino si tratta di un bilancio positivo. Prima della chiusura del mandato, che avverrà nel 2022, fra gli obbiettivi da raggiungere per Dori c’è la realizzazione del nuovo distretto sanitario che ora si trova ancora in villa Lenzi, che da decenni è considerata sede inadatta, e il trasferimento della caserma della polizia locale da Mira Taglio a Oriago. Il sindaco parte dalle opere pubbliche.

“Da qualche settimana- spiega- siamo riusciti a portare a termine la ristrutturazione del ponte sul canale Taglio, con una terza corsia di immissione sulla Brentana. Questo ha liberato Mira da un imbuto viario che nel corso dei decenni si era creato nel centro del paese e che generava incolonnamenti negli orari di punta. Tra gli interventi di cui andiamo fieri, c’è la sistemazione delle scuole del paese sia nel capoluogo che nelle frazioni”. A livello di contributi, per l’ente locale Dori rircorda di aver centrato lo storico obiettivo di far inserire il Comune di Mira e anche quelli della gronda lagunare, all’interno della ripartizione dei fondi previsti per la Legge Speciale di Venezia. Si tratta di decine di milioni di euro che arriveranno fino al 2024.

“Sono soldi – assicura il sindaco – che serviranno per interventi alla rete delle fognature del territorio comunale necessarie da anni”.Il sindaco non dimentica poi l’intervento nel settore sociale e della parità di genere, come la creazione dello Sportello Donna e di quello antiviolenza diventato un punto di riferimento per tutto il comprensorio della Riviera del Brenta. Fra gli obiettivi più ambiziosi il sindaco di Mira ne elenca due: portare a Oriago la caserma della polizia locale che si trova ora nell’area di via Bologna a Mira Taglio. Questa soluzione darebbe anche una risposta ai cittadini della frazione più popolosa del Comune che da anni hanno visto la chiusura in paese della caserma dei carabinieri di via Veneto. Da poco tempo è libera anche Villa Mocenigo a Oriago, una dimora che è di proprietà del Comune e che si trova in Riviera San Pietro. Per anni ha ospitato una sede distaccata dell’Università di Venezia.

Il Comune ha preso contatti con il Conservatorio di Venezia per valutare la possibilità di portarne sul territorio una sezione. Fra gli altri obiettivi da raggiungere c’è la realizzazione, o almeno l’avvio, del nuovo distretto sanitario visto che quello che ora è presente in Villa Lenzi a Mira Taglio, inadeguato alle esigenze della popolazione. Infine i rapporti con le opposizioni: “in questi anni di mandato non abbiamo mai rifiutato il dialogo con nessuno, anzi siamo i primi come maggioranza ad accogliere proposte ed idee costruttive che sono arrivate da ogni schieramento. Anche le critiche servono a migliorare la nostra azione amministrativa”.

Alessandro Abbadir

Le più lette