Home Rodigino Delta Opposizione Porto Viro: "L'App per il commercio locale? Uno spreco di risorse...

Opposizione Porto Viro: “L’App per il commercio locale? Uno spreco di risorse inutile”

La risposta di Opposizione Porto Viro si scaglia contro l’App per salvare il commercio locale

Silvia Gennari (foto da pagina Opposizione Porto Viro)

“L’assessore alle attività produttive ha annunciato che sta lavorando per creare un’applicazione (APP) dedicata al commercio locale online, sia per incrementare prenotazioni e vendite ma anche per essere pronti nel caso malaugurato vi sia un ritorno della pandemia nella stagione autunnale, a difenderci dalla concorrenza selvaggia del commercio online straniero” sono queste le parole del consigliere comunale di opposizione Porto Viro Silvia Gennari.

Opposizione Porto Viro: “Un’App inutile”

“Ritengo sia il modo più inutile per spendere risorse che non produrranno effetti positivi significativi sulle attività produttive. Perché lo dico?
Il commercio e la vendita online sono molto diversi dall’offline. Posizionare un’ attività su internet o su una APP, è completamente diverso che vendere in negozio. Ciò che sfugge all’assessore è che per vendere online bisogna avere prima di tutto una strategia, una attività spinta di marketing che non consiste solo nel creare una applicazione APP, nell’aprire una pagina social o un sito. Significa avere una strategia che permetta di vendere attraverso qualla app, di vendere attraverso quel sito, di vendere attraverso quel social – ha continuato Gennari -. Un imprenditore, un piccolo esercente, non può competere con i colossi dell’e-commerce, non sono sufficienti solo gli strumenti (un sito, una app, una pagina social); per lavorare e vendere online serve una pianificazione strategica. In mancanza di ciò il sito, la app, la pagina social, non vende, è destinato a fallire!
Lo strumento app non è una soluzione, è solo un mezzo che deve essere settato sulla base di una strategia di marketing molto importante”.

“Sono certa che un esperto competente di pianificazione strategica e marketing, consultato sulla questione, consiglierebbe prima di tutto formazione; lo strumento, il mezzo, arrivano successivamente. Non è detto che per tutte le attività lo strumento applicazione sia lo strumento giusto! Bisogna studiarlo, capirlo e pianificarlo bene- ha concluso -. Mi dispiace annunciarlo con così largo anticipo ma consiglio l’assessore di ripensare alla sua proposta perché temo, che questo finirà come uno dei tanti progetti, che parte e poi si ferma, perché non si usa, perché non c’è una strategia condivisa, perché nessuno lo capisce”.

Le più lette