Home Rodigino Adria Polesine, l’importanza della lettura

Polesine, l’importanza della lettura

Sono 11 i comuni polesani che hanno ottenuto quest’anno la qualifica di “Città che Legge”

Lettura

Si tratta di una qualifica attribuita dal Cepell (Centro per il Libro e la Lettura), istituto autonomo del MiBACT. Le amministrazioni che potranno d’ora in poi vantarsi di questa nomina sono: Bergantino, Costa di Rovigo, Guarda Veneta, Polesella, San Martino di Venezze, San Bellino, Villanova del Ghebbo, Lendinara, Porto Tolle Adria e Rovigo.

L’intento è riconoscere e sostenere la crescita socio-culturale attraverso la diffusione della lettura come valore riconosciuto e condiviso, in grado di influenzare positivamente la qualità della vita individuale e collettiva.

“Un traguardo culturale significativo per tutto il territorio e per la rete di cooperazione del Sistema Bibliotecario Provinciale perché il titolo consente di partecipare ai bandi indetti dal Cepell e impegna i comuni nella realizzazione di Patti locali per la promozione della lettura coinvolgendo enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati” è il commento della Provincia.

“Una Città che legge” garantisce ai suoi abitanti l’accesso ai libri e alla lettura – attraverso biblioteche e librerie –, ospita festival, rassegne o fiere, partecipa a iniziative congiunte di promozione della lettura tra biblioteche, scuole, librerie e associazioni e aderisce a uno o più dei progetti nazionali del Centro per il libro e la lettura, si impegna a promuovere la lettura con continuità anche attraverso la stipula di un Patto locale per la lettura che preveda una stabile collaborazione tra enti pubblici, istituzioni scolastiche e soggetti privati per realizzare pratiche condivise.

Le più lette