Home Padovano Padova Est Ponte San Nicolò: scuole, sport e rischio idraulico, pioggia di interventi nei...

Ponte San Nicolò: scuole, sport e rischio idraulico, pioggia di interventi nei prossimi mesi

Ponte San Nicolò l’assessore Enrico Rinuncini illustra i cantieri in programma

ponte san nicolò interventi
Pioggia di intereventi per scuole, sport e rischio idraulico

Non solo Villa Crescente, a Ponte San Nicolò sono diversi gli interventi completati di recente, pronti a partire o in fase di progettazione. In questo periodo, infatti, ci sarà una ripartenza in piena regola anche per le opere pubbliche, dopo gli inevitabili rallentamenti dovuti all’emergenza coronavirus. Tra le azioni già concluse c’è la sostituzione degli infissi in alcune scuole del paese: dopo quelli installati all’asilo nido comunale “Il Pettirosso” di Roncaglia, sono arrivati nuovi serramenti anche alle elementari “Cesare Battisti” di Rio. “In totale sono costati 95mila euro – spiega Enrico Rinuncini, assessore ai lavori pubblici – di cui 90mila di contributo statale per l’efficientamento energetico, che porterà meno spese per il riscaldamento e risvolti ambientali positivi”.

Istituti scolastici una priorità per l’amministrazione di Ponte San Nicolò

Gli istituti scolastici sono una priorità dell’amministrazione, ma si pensa ai giovani anche per quanto riguarda lo sport. “Siamo nella fase finale della progettazione, e sono già finanziati, i nuovi spogliatoi per il campo da calcio di Rio – continua l’assessore. Verranno rifatti completamente con l’abbattimento di quelli attuali, un prefabbricato risalente a fine anni ‘70. L’intervento costerà 490mila euro, compresa la nuova illuminazione per il campo, anche qui con l’efficientamento energetico”. Una volta completata, la struttura verrà consegnata al “Ponte San Nicolò 2016”, società che ha in gestione il campo e conta 300 atleti tra giovanili e prima squadra. “Con la sistemazione degli spogliatoi di Rio e quella di Villa Crescente, a Ponte San Nicolò tutti gli edifici pubblici di ogni tipo saranno a norma. Così sarà concluso un lungo percorso di messa in sicurezza del nostro patrimonio comunale.

Interventi anche per ridurre il rischio idraulico

La messa in sicurezza riguarderà anche il rischio idraulico: “È un tema che ci sta particolarmente a cuore, fin dall’alluvione del Bacchiglione nel 2010 – dice Rinuncini. In questo momento abbiamo in corso d’opera dei lavori in via Sant’Urbano e in via Magenta, in collaborazione con il Consorzio di Bonifica. Abbiamo speso 20mila euro su un fossato in una zona dove alcune famiglie ancora andavano sott’acqua. Un altro intervento importantissimo è finanziato per 150mila euro: 50 messi dal nostro Comune, 50 dal Consorzio di Bonifica e 50 dal Comune di Padova. Verrà realizzato un bypass su un fosso che ha difficoltà di drenaggio a causa di una strozzatura, aumentandone la portata di oltre il doppio. Il canale si trova a Roncajette ma interessa anche parte del capoluogo, Rio, Roncaglia e la zona Pozzoveggiani di Padova. Quest’opera è già stata progettata ed è in fase di gara, che verrà eseguita dal Consorzio ma con la nostra partecipazione. Infine ci saranno altri interventi per la sicurezza idraulica in tutto il Comune, soprattutto nelle scuole dove risolveremo alcune criticità. Sono lavori per 62mila euro già approvati in giunta, con la gara che si terrà nelle prossime settimane”.

Carlo Romeo

Le più lette