Home Rodigino Delta Porto Viro, un’app per essere più raggiungibili dalle donne vittime di maltrattamenti

Porto Viro, un’app per essere più raggiungibili dalle donne vittime di maltrattamenti

Rispondendo ad alcune domande si potrà ottenere subito l’invio dei soccorsi o aiuto se la situazione può essere monitorata a distanza

Voontarie sos Donna

Una progettazione dinamica e intensa, quella dell’associazione di promozione sociale Altoditerra, che gestisce lo sportello antiviolenza SOS Donna di Porto Viro.

Sos Donna, parla l’assessore Tessarin

L’assessore alle politiche di genere del comune di Porto Viro Marialaura Tessarin, ha a proposito recentemente commentato: “Dall’inaugurazione dello sportello avvenuta a settembre, le volontarie dell’associazione hanno presentato un progetto dopo l’altro: il nostro comune può vantare un servizio stabile e continuativo di supporto alle donne per il contrasto alla violenza di genere, gestito in piena autonomia; da qualche settimana è inoltre attivo il servizio di supporto psicologico per l’emergenza Covid-19, che sta aiutando più di qualche persona. E dopo l’apertura e la gestione di una pagina Facebook, la grande novità è la creazione, da parte dell’ingegner Massimo Carli, di un’app per essere ancora più vicine e raggiungibili dalle donne vittime di violenza, utile più che mai in un momento come questo in cui le stesse sono costrette a rimanere in casa con i propri eventuali carnefici”.

La psicologa Francesca Siviero ha aggiunto: “La nuova applicazione per smartphone ‘Altoditerra’ potrà essere di pratico ed immediato supporto per chi è vittima di maltrattamento e si trova in difficoltà oggettive per chiedere aiuto: scaricandola (ora disponibile per telefoni Android, a breve la versione iOS) la donna, attraverso un semplice percorso guidato, potrà arrivare, rispondendo ad alcune domande, ad ottenere subito o l’invio dei soccorsi o, se la situazione deve essere monitorata a distanza, alcuni consigli per uscire dalla violenza. Potrà anche scaricare un modello di denunciaquerela che, alla prima occasione, dovrà presentare alle forze dell’ordine”. Scopo dell’app è quello di guidare la vittima ad ottenere tutela e protezione anche se impossibilitata ad uscire perché controllata, seguita o segregata in casa. Dall’altra parte,pronti a fornire l’aiuto necessario, ci saranno i professionisti del sodalizio presente nella provincia di Rovigo per l’appunto con lo sportello SOS Donna del Comune di Porto Viro grazie allo sponsor Adriatic LNG. L’assessore Tessarinha poi dato spazio ad una riflessione: “L’approcciodi professioniste e volontarie di SOS Donna ai problemi di questo tipo è sempre smart, immediato ed efficace, la loro energia e freschezza hanno reso brillante le attività dell’assessorato alle politiche di genere e della Commissione per le pari opportunità. Il loro impegno ed entusiasmo mi hanno contagiata fin dal primo momento: grazie al loro operato, sono convinta, le nostre concittadine sono un po’ meno sole.”

Fabio Pregnolato

Le più lette