Home Trevigiano Quinto di Treviso, l'opposizione: “Servono aiuti a imprese e famiglie”

Quinto di Treviso, l’opposizione: “Servono aiuti a imprese e famiglie”

Il gruppo di opposizione Per Quinto ha messo sul tavolo due mozioni per sostenere la cittadinanza nella ripartenza. Bessegato: “In questo anno abbiamo lavorato bene. Rapporti positivi con la maggioranza”

Consigliere Bessegato

“Imparare, collaborare e fare la propria parte”. È questo lo scopo del gruppo consigliare della lista civica “con Antonio Chinellato – Per Quinto”, che alla fine di marzo e all’inizio di maggio ha dato il proprio contributo proponendo all’amministrazione comunale due mozioni per il sostegno delle famiglie e delle attività commerciali.

Abbiamo approfondito l’argomento con il consigliere Daniele Bessegato. Con le due mozioni sottoposte al sindaco, cosa propone l’opposizione nello specifico?

“La prima mozione proposta riguarda le famiglie. Quello che chiediamo all’amministrazione è di venir loro incontro: la ripartenza lavorativa è lenta e in questo momento molti si trovano in difficoltà economica, per questo proponiamo una limitazione delle spese e una copertura di una parte dei costi delle scuole d’infanzia. La seconda mozione è invece legata all’imprenditoria. Questo periodo di blocco ha messo in grave difficoltà i commercianti e le imprese medie e piccole e pensiamo sia importante sostenere anche queste realtà. Il nostro suggerimento è dunque quello di contenere le tassazioni locali riducendole, per quanto possibile. Ci rendiamo conto che le disponibilità sono ridotte, ma è proprio per questo che crediamo sia importante stabilire in consiglio quali siano le priorità e discuterne insieme per trovare le modalità più adeguate per agire in accordo e armonia per il bene del comune”.

Qual è la vostra visione in merito alle azioni intraprese in questi mesi dall’amministrazione e rivolte proprio a cittadini e imprese?

“Noi crediamo che in questo momento sia importante più che mai essere uniti e lavorare fianco a fianco, esattamente come mi auguro che noi e la maggioranza vogliamo entrambi fare. Dal nostro canto, cerchiamo di condividere il nostro punto di vista e di supportare il lavoro dell’amministrazione: è proprio per questo che abbiamo proposto queste due mozioni. Siamo sicuri che il Comune sarà disponibile e ben disposto ad ascoltarci”.

Il consiglio attuale è ormai insediato da circa un anno. Com’è andato questo primo periodo, se si dovesse fare un bilancio?

“Siamo solo all’inizio, ma fino a questo momento abbiamo lavorato positivamente e ci sono buoni rapporti tra minoranza e maggioranza. Noi siamo un gruppo nuovo, siamo quattro consiglieri alla prima esperienza e stiamo ancora imparando come amministrare al meglio, anche proprio grazie al sostegno dei dipendenti comunali. Finora abbiamo cercato di porci con umiltà, ma facendo sempre la nostra parte e non possiamo che dirci soddisfatti del lavoro portato avanti di fronte al sindaco e all’amministrazione”.

E in futuro?

“Siamo positivi. Ci sono e ci saranno sicuramente delle difficoltà dovute ai mesi appena passati, bisognerà rimboccarsi le maniche e già lo stiamo facendo, ma con la volontà di intervenire e di fare restando uniti e condividendo idee e proposte, possiamo farcela”.

Gaia Zuccolotto

Le più lette