Home Trevigiano Zugno: in 760 per l’addio al Capitano

Zugno: in 760 per l’addio al Capitano

“Un compagno di squadra, un amico che non ha mai rinunciato al calcio e ai sorrisi, nonostante tutto. Un uomo forte che non ha voluto rinunciare a lottare, fino alla fine”

Zugno

In 760 hanno “abbracciato” capitan Zugno. Sabato 6 giugno erano in tanti, arrivati da due province, nel campo da calcio di Scorzè per dare l’ultimo saluto a Damiano Zugno nella messa di suffragio organizzata dalla sua famiglia e dagli amici a distanza di qualche settimana da quando a causa di un tumore è venuto a mancare a soli 32 anni. Non sono mancate le lacrime e i ricordi di quello che per tutti era semplicemente Zugno o ancora di più “il Capitano”. Presenti su quel campo per salutarlo l’ultima volta i suoi compagni di calcio, gli avversari, i colleghi e gli studenti dell’Istituto Galilei di Treviso dove insegnava storia.

Capitan Zugno, le parole di affetto

“Eri la guida autorevole, competente ed entusiasta dei tuoi ragazzi che rimanevano affascinati anche da quel tuo spirito sportivo – hanno affermato dall’istituto –. Un prof che li aiutava a vivere gli insuccessi in un momento che per loro è fatto di crescita e insicurezza”. Negli sguardi c’era ancora incredulità.

“Il Capitano non c’è più ma è sempre con noi”, afferma qualche compagno di calcio. Commosso anche ricordo del Calcio Istrana 1964 Asd nel quale Zugno era capitano: “Hai giocato anche quest’ultima partita come un vero capitano, il nostro – affermano –. Un compagno di squadra, un amico che non ha mai rinunciato al calcio e ai sorrisi, nonostante tutto. Un uomo forte che non ha voluto rinunciare a lottare, fino alla fine”.

Dopo più di un mese il dolore per questa perdita si fa ancora sentire e si è fatto sentire in tutte le parole pronunciate sabato 6 giugno da amici e parenti che, come da richiesta dei famigliari, hanno preparato una preghiera o un saluto da leggere alla fine della celebrazione. Sono stati gli stessi famigliari attraverso un messaggio ad invitare tutti gli amici di Damiano alla cerimonia.

“Damiano ci ha lasciato da più di un mese e come ci aveva esplicitamente chiesto abbiamo organizzato una messa all’aperto nello stadio di Rio San Martino”, avevano scritto in un messaggio inviato a tutti ringraziando e dando disposizioni affinché la cerimonia venisse fatta nel rispetto anche delle disposizioni del Covid 19. “Grazie a tutti”, hanno detto i famigliari commossi dal tanto affetto e dalla grande presenza.

Lucia Russo

Le più lette