Home Veneziano Miranese Sud Bosco del Parauro, chiesto l’ampliamento al Comune di Mirano

Bosco del Parauro, chiesto l’ampliamento al Comune di Mirano

Le associazioni che chiedono l’ampliamento del Bosco del Parauro contro il Comune: “E’ passato più di un anno dalla proposta di acquisto dei terreni in vendita del Mariutto ma l’amministrazione non ha ancora attivato azioni finalizzate a realizzare il progetto”

Bosco Parauro

All’attacco Italia Nostra, Legambiente, Wwf e comitato di Luneo: “Il Comune temporeggia – spiega il loro portavoce Adriano Marchini – per non assumere alcun impegno. Danno ampia evidenza nel sito “La Piazza delle Idee” alla partecipazione attiva dei cittadini, ma nei fatti non vogliono ascoltare la proposta sottoscritta da mille miranesi. E’ evidente che il lungo tempo trascorso dalla presentazione del progetto non è stato utilizzato per procedere alla sua realizzazione, ma anzi per cercare di farlo dimenticare. Noi però continuiamo a credere che sia un’importante opportunità per la città: la sua mancata realizzazione sarebbe una perdita irreversibile che dimostrerebbe la mancanza di credibilità e capacità di impegnarsi in progetti per il miglioramento ambientale. Un risultato che non fa ben sperare neppure sul piano sociale e culturale”.

Le parole della sindaca di Mirano

Accuse che la sindaca Maria Rosa Pavanello rispedisce al mittente: “L’ampliamento – spiega – ci sta a cuore e lo abbiamo dimostrato. Però presuppone risorse economiche che non si inventano dall’oggi al domani, soprattutto dopo l’emergenza Covid. Non abbiamo il bilancio in equilibrio e i revisori dei conti hanno sostanzialmente blindato l’avanzo di amministrazione. Non è che non vogliamo, non possiamo. Nessuno può in questo periodo. Trovo scorretto appigliarsi al sito della “Piazza delle Idee”: lì trovano posto iniziative che hanno già una progettualità e copertura economica. L’ampliamento del Bosco non c’è perché non è ancora a questo stadio”. (f.d.g.)

Le più lette