Home Padovano Camposampierese Est Camposampiero, nuova bretella: “Strategica per lo sviluppo del territorio e la sicurezza...

Camposampiero, nuova bretella: “Strategica per lo sviluppo del territorio e la sicurezza della mobilità”

Nuova bretella di collegamento tra il centro di biotrattamento con la nuova statale del Santo 308

Comune Camposampiero
Camposampiero

La giunta comunale di Camposampiero ha approvato nei giorni scorsi il progetto definitivo della bretella tra la strada provinciale 31 Noalese, una delle arterie più trafficate, e la nuova statale del Santo, per la quale si sta pensando a un raddoppio della carreggiata. Sulla bretella gli uffici tecnici a palazzo Tiso, sede municipale, hanno inoltrato anche la domanda di contributo regionale per il finanziamento dei lavori, rendendosi disponibile a cofinanziare l’opera al 50% dei costi sostenuti.

Il progetto redatto da Net Projeccarico di Etra, per un importo di 598 mila 780 euro, prevede la ristrutturazione dell’attuale strada di accesso al centro di biotrattamento da via Straelle con due rotatorie e il collegamento con una bretella allo svincolo della nuova statale di Santo.

Le parole del sindaco di Camposampiero

“Dal 2007 a oggi l’opera è stata realizzata solo in parte –afferma il sindaco di Camposampiero Katia Maccarrone -. Da allora la bretella è di fatto inutilizzabile per agevolare la viabilità e il traffico su via Straelle e le strade laterali. L’opera oggi è più che mai strategica per lo sviluppo del territorio e la sicurezza della mobilità. Inoltre, la realizzazione del raccordo stradale tra l’impianto di biotrattamento e la 308 è necessaria e più che mai urgente per ridurre il traffico lungo la viabilità secondaria. In questo modo verrebbe a crearsi un idoneo accesso ai mezzi pesanti allo scopo di ridurre il numero di incidenti”. Di questo atteso collegamento si parla da oltre un decennio. (ni.ma.)

Le più lette