Home Breaking News Chioggia, scuola: lavori in corso per riaprire in sicurezza a...

Chioggia, scuola: lavori in corso per riaprire in sicurezza a settembre

Al via i lavori per la riapertura del 14 settembre: si adeguano edifici e spazi alle norme per il contenimento del rischio sanitario legato al Covid-19 Il Comune e i dirigenti scolastici stanno lavorando insieme in vista dell’avvio dell’anno scolastico 2020/21

Scuola

Anche il Comune di Chioggia beneficerà dei contributo del Programma operativo nazionale (Pon) del Miur per interventi urgenti di adeguamento e adattamento degli edifici e degli spazi e delle aule didattiche per il contenimento dei rischio sanitario da Covid-19. L’importo “assegnato” è pari a 160.000,00 euro ed è stato ottenuto dopo l’accreditamento e la candidatura presso i portali ministeriali eseguita dagli uffici Lavori pubblici. L’amministrazione può in questo modo concretamente effettuare alcuni importanti lavori straordinari sugli Istituti più “datati”.

Quali gli interventi specifici già “cantierizzati”?

Sono in corso le operazioni di sostituzione degli infissi delle scuole “B. Caccin – G. Galilei” di Sottomarina; della scuola “Olivi” di Borgo San Giovanni e della scuola “Gregorutti” di Chioggia. È già iniziato un importante intervento presso la scuola Pascoli di Sottomarina, per la messa in sicurezza della copertura del plesso e delle strutture in facciata che risultavano pericolanti. Tale operazione permetterà, inoltre, di poter usufruire della totalità degli spazi interni del secondo piano, che prima risultavano interdetti.

Per la “S. Todaro” di Sottomarina partiti gli interventi per la messa in sicurezza di intonaci e soffitti. Inoltre a breve avrà inizio il cantiere che riguarda la struttura dell’asilo nido comunale “0-3” di Sottomarina, dove, grazie ad un contributo Miur, si darà corso alla ristrutturazione della copertura, la sistemazione del giardino esterno ed alla sostituzione della pavimentazione interna, con la posa di un pavimento in gomma indicato per i bambini compresi nella fascia di età 0-3 anni. Ulteriori incarichi verranno affidati nei prossimi giorni e riguarderanno lavori di natura edile, elettrica, idraulica, di facchinaggio… che sono richiesti dagli istituti comprensivi. In molti plessi, inoltre, sono in corso le installazioni dei nuovi corpi illuminanti a Led che garantiscono una migliore illuminazione dei locali e un notevole risparmio energetico. Al restyling strutturale degli edifici si aggiungono le misure di prevenzione del contagio da Covid-19 che verranno attuate in ciascun plesso. Se poi nel “calderone” ci aggiungiamo l’importante spinta alla “digitalizzazione” scaturita dal periodo di lockdown (messa a disposizione di nuovi pc, tablet, ecc..), ecco che i contorni delle nuove scuole a Chioggia prendono forma. Luca Rapacciuolo

Le più lette