Home Padovano Bassa Padovana Consorzio Padova sud, al via la manovra per gli sgravi in bolletta

Consorzio Padova sud, al via la manovra per gli sgravi in bolletta

Entra nel vivo la manovra del Consorzio Padova Sud che contiene sgravi nella bolletta dei rifiuti alle imprese che hanno dovuto rimanere chiuse per l’emergenza coronavirus

Alessandro Baldin

Dal prossimo 10 agosto sarà on line sul sito del consorzio, www.padovasud.it il modulo che le imprese dovranno compilare per chiedere di avere la riduzione.

Gli unici requisiti necessari per chiedere di pagare meno sono l’essere in regola con le bollette del 2019 e non aver avanzato al Prefetto richiesta di tenere aperta l’attività durante il lockdown.

Le parole del presidente del Consorzio Padova sud

“Pochi giorni fa avevamo incontrato le categorie economiche che ci avevano rappresentato le loro richieste – spiega il presidente del Consorzio Padova Sud, Alessandro Baldin – Una delle prime esigenze era quella di trovare il modo di non far pagare la tariffa per il periodo nel quale le aziende sono state chiuse. Ci siamo attivati immediatamente ed eccoci subito con il questionario da inviare.  Si tratta di un modulo molto semplice che contiene informazioni base e che tutti possono compilare senza dover chiedere aiuto a professionisti. Una volta compilato, il modulo va spedito via Pec al consorzio, e saremo noi a fare eventuali verifiche. Il termine per chiedere questa agevolazione è previsto fino al prossimo 30 settembre”.

La richiesta di essere esentati dal pagamento Tari per il periodo di chiusura è però solo la prima delle iniziative che il consorzio intende mettere in atto per aiutare le aziende.

“Da fine agosto abbiamo in programma una serie di incontri con i sindaci per mettere in cantiere altre iniziative che possano sostenere i nostri imprenditori, artigiani e commercianti – conferma Alessandro Baldin – Per il momento questo primo passo viene fatto in maniera rapida, snella e senza burocrazia proprio perché sappiamo che per aiutare le imprese non c’è tempo da perdere”.

Le più lette