Home Breaking News Decine di telecamere per prevenire i reati a Noale

Decine di telecamere per prevenire i reati a Noale

Entro fine anno ci sarà la prima fase d’installazione con l’attivazione di impianti semi mobili, su palo illuminazione pubblica, nel parco di via Vecellio

telecamere Vigonza
telecamere

Con una delibera di giunta è stata disposta l’integrazione e l’ampliamento del sistema di videosorveglianza comunale con una nuova tecnologia basata su telecamere semi mobili, che consenta il collegamento da remoto delle forze dell’ordine e di visionare le riprese video anche in diretta.

I luoghi dove saranno collocate le nuove telecamere, sono stati scelti anche in collaborazione con i carabinieri, che conoscono il territorio. Il sistema di videosorveglianza è finalizzato a: prevenire e reprimere gli atti delittuosi, le attività illecite e gli episodi di microcriminalità commessi nel Comune di Noale, a tutelare gli immobili di proprietà o in gestione del Comune ed a prevenire eventuali atti di vandalismo o danneggiamento. Serve poi : al monitoraggio del traffico e al controllo di determinate aree anche ai fini della tutela ambientale.

A Noale è già attivo un sistema di video sorveglianza con 14 telecamere installate nei cimiteri e nel centro storico: 4 nel cimitero di Noale, 2 nel cimitero di Briana, 2 nel cimitero di Capelleta e 2 nel cimitero di Moniego, una nel municipio, una nella biblioteca comunale (verso Piazza XX Settembre), una nella scuola primaria “Vittorino da Feltre” (in via Rossi), incrocio tra via Tempesta e via Bregolini, in centro a Noale.

Telecamere a Noale, le parole di Riccardo Canil, delegato all’innovazione e alla sicurezza

“L’impianto di videosorveglianza del Comune di Noale è stato realizzato recependo esigenze di maggiore sicurezza per i cittadini e di generale tutela del patrimonio pubblico- dice Riccardo Canil delegato all’innovazione e alla sicurezza, in risposta a fatti criminosi e comportamenti illeciti che, oramai con una certa consuetudine. Si tratta di: effrazioni, intrusioni, furti, scippi, teppismo, atti vandalici, truffe, rapine, aggressioni, violenze private, incidenti e inquinamenti”.

Entro fine anno, ci sarà la prima fase d’installazione con l’attivazione di 2 telecamere semi mobili, su palo illuminazione pubblica nel parco di via Vecellio. Se la fase sperimentale sarà superata con successo, il sistema sarà integrato nel 2021 con nuove telecamere in: Piazzale Bastia; nell’area “mercati nuovi” via Gagliardi; nel parcheggio Ffss.; nella rotatoria via Bregolini. E poi: nella rotatoria via Tempesta; nella rotatoria via Mestrina; nella frazione Moniego alla intersezione via Moniego centro e via Spagnolo. Infine nella frazione Cappelletta, all’ intersezione tra via Cappelletta e via Santa Margherita, nella frazione Briana in via Santa Caterina.

Roberta Pasqualetto

Le più lette