Home Padovano Bassa Padovana Monselice: gestione piscine, proroga di un anno per la Amatori Nuoto

Monselice: gestione piscine, proroga di un anno per la Amatori Nuoto

L’esito delle trattative tra Palazzo Tortorini e i gestori dell’impianto di via Carrubbio ha confermato per un altro anno l’incarico alla Amatori Nuoto. Soddisfazione per il Presidente Marco Canova e per il suo gruppo

Piscina Monselice

La società Amatori Nuoto avrà in gestione le piscine di via Carrubbio per un altro anno. La proroga dell’incarico arriva dopo una trattativa di alcune settimane tra il comune della Rocca e il gruppo di Marco Canova. “Eravamo in scadenza di contratto per il prossimo 30 settembre, data in cui avremmo dovuto lasciare la struttura” spiega il Presidente Marco Canova.

Per l’affidamento del servizio era stato indetto un bando di gara da Palazzo Tortorini, essendo l’impianto di pertinenza pubblica, alla fine dello scorso anno e che si è concluso a giugno. L’emergenza sanitaria provocata dal coronavirus ha però rallentato l’iter di consultazione dei progetti pervenuti e, di conseguenza, le piscine di via Carrubbio rischiavano di chiudere dal mese di ottobreù.

Le parole del presidente di Amatori Nuoto Marco Canova

“Noi volevamo rimanere” sottolinea Canova “e le amministrazioni comunali, sia attuale sia precedente, hanno sempre espresso soddisfazione nei confronti della nostra gestione. Tutti volevano, maggioranza e opposizione, che noi continuassimo”. Il primo passo verso la sigla di un accordo è stata la richiesta presentata dalla Amatori Nuoto al comune per l’avvio di una procedura di riequilibrio economico finanziario.

Richiesta nata in seguito alla diminuzione delle entrate nel periodo di lockdown e che ha aperto un tavolo di discussione tra le due parti.Le trattative si sono protratte fino a giovedì 6 agosto quando la proroga temporanea dell’incarico di gestione dell’impianto natatorio monselicense è diventata ufficiale. “Il contributo poteva arrivare in forma di denaro o con una proroga” prosegue Marco Canova “Ringrazio personalmente il sindaco Giorgia Bedin che ha fortemente voluto raggiungessimo un accordo e che la piscina non chiudesse. Si è dovuto mediare ma siamo soddisfatti”. Alla luce dell’esito positivo delle trattative, tutte le attività agonistiche,e non, riprenderanno a Monselice già dal primo settembre nel rispetto delle normative anti-coronavirus e senza aumentare le tariffe per l’utenza.

Tutto questo in attesa che si conoscano i risultati del bando per la gestione dell’impianto, a cui la Amatori Nuoto ha partecipato con un progetto di ristrutturazione e ammodernamento da oltre un milione e duecentomila euro. Gli interventi proposti e pianificati dalla società riguardano, oltre all’area delle piscine e del parcheggio adiacente, anche il palazzetto comunale di via Carrubbio.

Martina Toso

Le più lette