Home Padovano Padova Padova, Coalizione Civica la città non diventi “merce di scambio”

Padova, Coalizione Civica la città non diventi “merce di scambio”

Coalizione Civica interviene su quello che è stato definito uno scontro commerciale tra i due colossi della multiutility, A2A ed HERA, per la conquista del mercato del Triveneto, con Padova che rischia di diventare “merce di scambio” al di là degli interessi dei cittadini

HERA propone di cedere alcune attività di AcegasApsAmga, tra cui parte della gestione dei rifiuti e l’inceneritore? Per Coalizione Civica si tratterebbe di un allontanamento del centro decisionale dal territorio “con perdita della possibilità di esercitare il potere di controllo e verifica e con il reale risultato di incidere ancora meno sulle scelte industriali.

Questo significherebbe perdere il già risicato il controllo diretto sul servizio e sulle modalità di lavoro, con conseguenze per i nostri cittadini e per l’ambiente. Abbiamo sempre sostenuto l’opportunità di riportare questi servizi sotto il controllo diretto, mediante affidamento “in house”, a un soggetto a capitale esclusivamente pubblico e locale, magari seguendo ad esempio l’esperienza di Forlì, che in un anno ha rivoluzionato il sistema di raccolta rifiuti, con benefici sulla tariffa e drastica riduzione del rifiuto secco da avviare a smaltimento.

L’evolversi degli eventi pare andare nella direzione di una perdita di controllo dei servizi pubblici essenziali di Padova. Per questo abbiamo invitato il sindaco, che si è giustamente detto contrario al nuovo assetto, a difendere la città e gli interessi dei padovani come ha fatto in questi anni. È il momento di avviare con coraggio una discussione sul futuro del servizio nella nostra città”. (n.m.)