Home Padovano Padova Padova: "Fermiamo l’invasione dei supermercati: la Regione Veneto cambi la legge"

Padova: “Fermiamo l’invasione dei supermercati: la Regione Veneto cambi la legge”

L’appello del cosigliere comunale Pd Nereo Tiso

Comune Padova

Il 6 luglio, il  Consiglio Comunale di Padova ha votato una importante mozione da me presentata e sottoscritta dal gruppo PD, dalla maggioranza e votata all’unanimità da tutti i consiglieri, per modificare la legge regionale n. 50/2012. L’articolo 21 prevede la possibilità, con accordo tra privati, di  costruire liberamente un supermercato sotto i 1500 mq – ha affermato il consigliere comunale di Padova del PD Nereo Tiso -. Nessuno è contro il libero mercato ma, in questo modo, si vanno ad invadere spazi lasciati liberi da altre attività con l’insediamento di strutture di vendita in luoghi dove ne esistono già a sufficiente”.

“Andando anche così a creare dei danni notevoli a tutto quel piccolo commercio di vicinato che durante il periodo di lockdown è stato fondamentale. Il tutto con buona pace del Consiglio Comunale che non ha alcun potere di discrezionalità sull’accordo. Una struttura di vendita pone problemi di traffico, di impatto ambientale, elementi che dovrebbero essere discussi in Consiglio Comunale, naturalmente competente nel territorio – ha continuato Tiso -. So bene che la legge regionale recepisce una indicazione del Governo che a sua volta recepisce la direttiva europea cosiddetta Bolkenstein su libero mercato, ma la modifica è comunque necessaria perché i supermercati vanno costruiti dove servono”.

“Nella legge ci sono dei “paletti” che riguardano l’impatto ambientale, il traffico, ma hanno le maglie larghe e aprirebbero ad inutili contenziosi tra privati e amministrazione comunale. Ora, l’unica possibilità che rimane ai comuni è di acquisire dai costruttori opere di mitigazione ambientale e nulla più – ha concluso Tiso -. La mozione votata è una indicazione politica che porteremo a tutti i comuni interessati della nostra regione”.