Home Breaking News Padova, Lonardi al Prefetto: "Troviamo delle alternative alle scuole per le elezioni"

Padova, Lonardi al Prefetto: “Troviamo delle alternative alle scuole per le elezioni”

La lettera del vice presidente del Consiglio Comunale di Padova Ubaldo Lonardi al Prefetto sulla possibilità di trovare sedi alternative alle scuole per le elezioni

Elezioni regionali, si vota
probabilmente il prossimo maggio

Riportiamo la lettera inviata da Ubaldo Lonardi al Prefetto di Padova Renato Franceschelli in merito alla possibilità di trovare sedi alternative alle scuole per le elezioni.

Scuola ed elezioni, la lettera di Ubaldo Lonardi al Prefetto di Padova

Eccellenza,

il prossimo 14 settembre riprenderanno in presenza le attività scolastiche bruscamente interrotte lo scorso marzo con grave danno per i nostri figli e nipoti, scolari o studenti. Il fine settimana successivo, il 20 settembre, molte di queste scuole saranno interessate dalle elezioni regionali e referendarie e verranno quindi nuovamente chiuse e la successiva riapertura necessiterà di un’opportuna sanificazione che ne prolungherà la chiusura stessa.

Le chiedo se è stata presa in esame la possibilità, almeno in città, di utilizzare sedi non scolastiche, numerosissime e poco utilizzate in questo periodo per le prossime elezioni.

Penso alle ex-sedi di quartiere e altri uffici comunali sparsi nel territorio, alle sedi della Provincia di Padova semivuote, alle sedi della CCIAA  e della Fiera, alle sedi di associazioni di categoria, ai  patronati parrocchiali….

Possibilità c’è ne sono moltissime.

Se in due anni siamo stati capaci di demolire e ricostruire il Ponte Morandi, ora San Giorgio, in 20 giorni non credo sia impossibile cambiare l’indirizzo del seggio elettorale ed evitare un nuovo, ingiustificato ed incomprensibile stop alle attività didattiche appena molto faticosamente ripartite.

Con stima

Ubaldo Lonardi