Home Padovano Padova Pasova, S.Bellino Sicuro: “le piazzole di raccolta vanno realizzate sul suolo pubblico”

Pasova, S.Bellino Sicuro: “le piazzole di raccolta vanno realizzate sul suolo pubblico”

Prima di far partire la differenziata ad Arcella Est si risolvano problemi e criticità ad Arcella ovest

S Bellino

A lanciare l’appello i Comitati San Bellino Sicuro e Sì differenziata, no porta a porta. “All’assessore Gallani e al sindaco – spiega Rossella Salvan, presidente del Comitato S.Bellino Sicuro – abbiamo chiesto la realizzazione di apposite aree ecologiche sul territorio comunale e non all’interno di giardini, accessi o comunque proprietà private. Questo può essere fatto introducendo il sistema già utilizzato in Emilia Romagna da Hera ovvero i cassonetti Smart interrati”.

I Comitati puntano il dito su un sistema di asporto rifiuti porta a porta che doveva essere valutato zona per zona, via per via. I cittadini hanno chiesto di modificare il sistema nelle zone ad alta densità abitativa e con grandi condomini. Sono state già avviate due raccolte firme e un’altra partirà a breve.

“Lo stesso Giordani, venuto in sopralluogo, ha ammesso che qualcosa non va – prosegue Salvan –, ma non è stato fatto nulla. Ci sono problemi pratici come la difficoltà nell’alzare il coperchio dei bidoni grandi poiché pesanti. Molti non hanno più i tappi, il risultato è che entrano topi e animali. E ancora: i bidoni posti su marciapiedi già stretti costringono i pedoni di fare lo slalom e a camminare sulla carreggiata. Infine, inquinamento, sporcizia e degrado: i cassonetti, spesso traboccanti, sono circondati da altre spazzature lasciate a terra perché gli svuotamenti sono insufficienti”. (n.m.)