Home Padovano Piove di Sacco: 150mila euro per la manutenzione della scuola dell’infanzia “Maestra...

Piove di Sacco: 150mila euro per la manutenzione della scuola dell’infanzia “Maestra Genny” e dell’auditorium di via Ortazzi

Il Comune continua a investire sulla manutenzione degli immobili pubblici

Comune Piove di Sacco

L’amministrazione del sindaco Davide Gianella, con una delibera di giunta, ha liberato risorse per 150 mila euro per destinarle a un intervento di messa in sicurezza ed efficientamente energetico delle coperture dell’auditorium di via Ortazzi, in centro storico, e della scuola dell’infanzia “Maestra Genny” della frazione di Piovega.

L’ente comunale, con risorse proprie, integrerà la differenza rispetto al finanziamento statale di 90 mila euro arrivato alla fine dell’anno scorso proprio per questo tipo di interventi. Un finanziamento, che per non essere perso, ha portato l’amministrazione ad anticipare dei lavori che comunque erano in programma. In questi anni, a rotazione, gli edifici pubblici di proprietà del Comune sono stati e continuano a essere attenzionati dall’amministrazione nell’ottica di renderli maggiormente confortevoli e più efficienti da un punto di vista energetico. Soprattutto i plessi scolastici sono stati destinatari di ingenti investimenti di riqualificazione energetica e di sostituzioni radicali degli infissi.

La scelta, in questa circostanza, è caduta su altri due edifici strategici per il territorio. La scuola dell’infanzia di via della Pace (in foto), intitolata nel 2017 all’insegnate Argenide Gambarotto prematuramente scomparsa, è un vero e proprio punto cruciale per la frazione e la sua vitalità. L’auditorium è luogo di riferimento della vita civile e soprattutto culturale della città, accogliendo tutto l’anno incontri e manifestazioni. Già definito il cronoprogramma. A fine mese sarà pubblicato il bando della gara pubblico per l’affidamento dei lavori con l’aggiudicazione che avverrà gli ultimi giorni di luglio. I due cantieri apriranno a inizio settembre, dopo la pausa estiva, e si protrarranno, salvo contrattempi, per un paio di mesi. (a.c.)

Le più lette