Home Trevigiano Quinto di Treviso, approvato l’ampliamento dell’aeroporto: si arriverà fino a 22.500 voli...

Quinto di Treviso, approvato l’ampliamento dell’aeroporto: si arriverà fino a 22.500 voli all’anno

È arrivato l’okay al piano di sviluppo dell’aeroporto. Il Canova è destinato a rimanere chiuso fino a ottobre a causa della difficile ripartenza dopo l’emergenza coronavirus

Aeroporto Canova

Nel frattempo, però, la commissione tecnica della Via del ministero dell’Ambiente ha approvato il master plan targato Save/AerTre per far crescere lo scalo fino a 22.500 voli all’anno. È stato quasi un plebiscito: 31 voti favorevoli, 3 contrari e 1 astenuto. Il nuovo pronunciamento si è reso necessario dopo la scelta del ministro Sergio Costa di chiedere un supplemento d’istruttoria in seguito alle criticità sollevate dal comitato di cittadini che si batte contro l’ampliamento del Canova.

E alla fine la commissione tecnica non ha fatto altro che confermare i due pareri positivi già presentati nei mesi scorsi. Adesso non manca che la firma dello stesso ministro. Dopo un rinvio, diventa sostanzialmente impossibile immaginare un altro rifiuto. Da parte sua, Save/AerTre ha confermato di voler procedere con l’investimento da 53 milioni per far fare il definitivo salto di qualità allo scalo trevigiano. Il piano timbrato dalla commissione tecnica prevede un riparto dei decolli tra Quinto e Treviso.

Nelle simulazioni presentate dal proponente è stato evidenziato come una ripartizione dei decolli su Treviso, variabile tra il 21 ed il 34,5%, restituisse comunque scenari a minimo impatto acustico rispetto al territorio nel suo complesso – è la considerazione della commissione – al contrario, una percentuale più elevata di decolli in direzione Treviso condurrebbe a un incremento della popolazione esposta”. “Le percentuali indicate minimizzano nel complesso la popolazione esposta al rumore – si conclude – e la Regione non ha posto alcun divieto per i decolli su Treviso”. (m.f.)

Le più lette