Home Breaking News Rovigo: “Al lavoro per il rientro in classe”

Rovigo: “Al lavoro per il rientro in classe”

Trasporti, accessi, gestione degli spazi, screening delle aule i punti su cui il Comune sta agendo

Scuola

In vista della ripartenza dell’anno scolastico, l’amministrazione comunale di Rovigo non si è fatta trovare impreparata, predisponendo le linee guida per il mese di settembre. Si punta ad una condizione di normalità, dopo la conclusione di un anno scolastico che ha visto per tre mesi e mezzo le lezioni svolgersi per via telematica, a causa del lockdown. Roberto Tovo, vicesindaco e assessore all’Istruzione, si è riunito periodicamente con i presidi dei quattro istituti comprensivi, quindi materne, primarie e medie, della città capoluogo del Polesine.

Le parole dell’amministrazione di Rovigo

“Le linee guida per i trasporti, quindi anche i pulmini per le scuole, non prevedono la riduzione di capacità ma l’uso dei dispositivi e il divieto di assembramento, dunque gli studenti potranno accedere ai pulmini senza calca, con le mascherine indossate – spiega Tovo – A scuola le modalità di accesso saranno organizzate in modo da utilizzare più accessi”.

Per Tovo, la gestione degli spazi, va fatta con qualche intervento edilizio, “che il Comune cercherà di realizzare. Anche per quello che attiene la gestione del trasporto scolastico, questa non sarà stravolta. Il quadro è quindi più che sostenibile”. Nel corso di questa estate calda i tecnici comunali hanno continuato a lavorare, analizzando e studiando per bene le planimetrie dei vari plessi scolastici, assieme agli stessi dirigenti delle numerose scuole rodigine, valutando aula per aula le misure necessarie, affinché siano rispettate le misure anti Covid-19”. Tovo precisa infine che “una volta eseguito lo screening delle aule, se dovessero emergere delle esigenze, il Comune si metterà a disposizione per trovare una soluzione”. Marco Scarazzatti

Le più lette